Chi, nella zona alta di Pozzuoli, non lo ha conosciuto per la sua professione di architetto, sicuramente avrà scambiato con lui qualche parola nel bar “Amato” sulle “Palazzine”, il locale di famiglia in cui lo si poteva incontrare praticamente ogni giorno incrociando il suo sorriso sempre cordiale.

Un sorriso che, purtroppo, non vedremo più, quello di Procolo D’Isanto (nella foto), “Lino” per gli amici, deceduto la notte scorsa a 57 anni in seguito ad un tragico incidente avvenuto nella zona delle Terme di Agnano.

Secondo i primi rilievi dei vigili napoletani, “Lino”, mentre da solo era alla guida della sua auto (una Fiat 500 monovolume) ne ha perso improvvisamente il controllo, andandosi a schiantare contro un minibus in sosta.

Quando sul posto sono giunti i sanitari del 118, non hanno potuto che constatarne il decesso, avvenuto probabilmente per un malore, ipotesi sulla cui veridicità farà luce l’autopsia.

Tanti gli amici che gli stanno dedicando un ultimo saluto su Facebook.

Nei prossimi giorni saranno comunicati data e luogo dei funerali, che potranno essere celebrati soltanto dopo il dissequestro della salma da parte dell’autorità giudiziaria.

Commenti