L’escalation di contagi da Covid sta causando anche la reazioni di forze politiche ed associazioni, nella convinzione che i metodi adottati per tentare di fermare l’epidemia siano sbagliati o del tutto insufficienti.

A tal proposito ci sono da registrare due iniziative simboliche.

La prima è andata in scena stamattina all’esterno di un noto laboratorio privato di analisi accreditato dalla Regione per l’effettuazione dei tamponi, dove alcuni militanti puteolani di Potere al Popolo (clicca qui per leggere il post pubblicato su Facebook) hanno protestato con alcuni striscioni per chiedere che questi accertamenti sanitari siano disponibili gratuitamente per chiunque li chieda su prescrizione medica e con prezzi calmierati per chi decide di sottoporsi volontariamente all’esame.

Domani pomeriggio, invece, a partire dalle 18, ci sarà una manifestazione in piazza della Repubblica, promossa da Pozzuoli Solidale.

Obiettivi della protesta: reddito universale e fondi alle attività, tamponi gratuiti per tutti, potenziamento medicina territoriale, più scuole aperte, potenziamento degli strumenti per la didattica a distanza, utilizzo di autobus privati a disposizione delle linee pubbliche e niente coprifuoco, nella convinzione che “non sia più accettabile che impreparazione, approssimazione e incapacità siano causa di limitazioni della libertà personale”.

La locandina della manifestazione in piazza della Repubblica prevista per domani pomeriggio