Novità per gli automobilisti in transito per la zona del “Carmine”, snodo cruciale per la viabilità cittadina, specie negli orari di entrata e di uscita in scuole e uffici.

All’altezza del cosiddetto “Triangolo”, ossia all’incrocio che convoglia i flussi di traffico provenienti da via Carlo Rosini, via Vecchia San Gennaro e via Solfatara, il Comune, attraverso gli operai della segnaletica stradale, ha infatti installato un dissuasore spartitraffico.

L’intento è quello di regolare la viabilità creando due corsie, una di veicoli diretti su via Anfiteatro e l’altra in direzione via Solfatara.

Un’idea che già fa discutere.

Da un lato c’è chi sostiene che sia una innovazione positiva per districare l’imbuto che si crea proprio in quel luogo, dall’altro c’è chi è molto perplesso ipotizzando difficoltà di manovra in uscita da via Vecchia San Gennaro ma anche il rischio di ingorghi nel caso in cui sui due lati della carreggiata si continuasse a parcheggiare.

Voi cosa ne pensate?