Così come il diavolo fa le pentole ma non i coperchi, il Municipio di Pozzuoli compra cancelli ma non sa a chi farli chiudere sempre.

Succede all’oasi di Monte Nuovo, dove da alcuni mesi l’Amministrazione ha sostituito il serramento del varco di ingresso acquistandone uno nuovo senza però immaginare che sarebbe stato impossibile riuscire a fargli fare sempre il proprio ‘dovere’.

E’ rimasto infatti un solo dipendente comunale a occuparsi delle mansioni di custodia e, tra ferie, turni e riposi, per almeno cinque giorni a settimana gli è impossibile chiudere il cancello alle 18, quando il sito (aperto dalle 7 del mattino grazie anche alla collaborazione degli operai forestali di Città Metropolitana, che però smontano ogni giorno alle 15) deve essere interdetto al pubblico.

Così, quasi sempre, al calar delle tenebre, all’interno dell’Oasi, dal cancello principale può entrare chiunque cerchi un minimo di privacy, per qualsiasi motivo, non sempre “nobile”.

Due sono le soluzioni: o si trova un altro lavoratore che si alterni con l’attuale custode o si cambiano gli orari di apertura e chiusura dell’Oasi adeguandoli ai turni di servizio dell’unico dipendente che si occupa della guardiania.

Riusciranno nelle “stanze dei bottoni” dell’Ente a venire a capo del rebus?