HomenewsOk il 75% di...

Ok il 75% di differenziata: ma quando diminuisce la tassa sui rifiuti?

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Dai bambini parte spesso il buon esempio per gli adulti. E non potevano che essere proprio loro, i bambini, i protagonisti della grande festa organizzata al rione Terra da Comune e De Vizia per celebrare il 75% di raccolta differenziata raggiunto a Pozzuoli.
Un risultato che ha consentito al “capoluogo” flegreo di entrare nella classifica delle prime dieci città “riciclone” della provincia di Napoli con una popolazione compresa tra 50mila e 100mila abitanti.
Alunni delle scuole elementari e medie della città coinvolti anche in un simpatico spot televisivo realizzato dalla società concessionaria del servizio di rimozione e smaltimento dei rifiuti proprio per sensibilizzare l’intera popolazione ad una sempre maggiore percentuale di separazione della spazzatura.


Per celebrare degnamente questo traguardo, decine di giovanissimi studenti puteolani (per lo più provenienti dall’8°circolo didattico di Licola) si sono cimentati con successo in numerosi lavori, rigorosamente in materiali riciclabili, ma anche in canti, balli, danze e sfilate con costumi in materiale altrettanto “differenziato”.

unnamed13unnamed14unnamed17
“Festeggiamo un traguardo importante, raggiunto grazie all’impegno dell’Amministrazione e alla collaborazione dei cittadini –ha sottolineato il sindaco Enzo FiglioliaDal 2012 ad oggi, quando ci siamo insediati come amministrazione, la percentuale della raccolta differenziata è quasi raddoppiata e solo negli ultimi quattro mesi è aumentata del 10 per cento. Rispetto ad altri comuni della provincia, Pozzuoli è pulita ed ordinata. Un merito che va ascritto anche al grande lavoro quotidiano profuso dalla De Vizia, dal direttore del servizio ciclo integrato dei rifiuti (Angelo Maione, n.d.r.), dai lavoratori socialmente utili e dai dirigenti scolastici, che ci aiutano moltissimo nel promuovere la cultura della raccolta differenziata. Sappiamo bene che molte cose sono ancora da fare per migliorare il servizio, che la strada è sempre in salita e che ci sono cittadini restii a rispettare le regole dei vivere civile, ma tutti noi dobbiamo contribuire a controllare il territorio e soprattutto ad isolare chi, con i propri atteggiamenti incivili, rischia di vanificare i sacrifici finora compiuti per raggiungere questo obiettivo non facile in una città così popolata”.


Grande soddisfazione per i risultati raggiunti è stata espressa anche dall’assessore all’ambiente Franco Cammino: “E’ da luglio di quest’anno che ormai serviamo tutto il territorio con il sistema di raccolta differenziata porta a porta, eliminando i vecchi contenitori grigi dalle strade e dando ulteriore lustro ad un territorio troppo spesso mortificato. Il 14 ottobre scorso abbiamo ottenuto da Legambiente Campania il premio per la miglior raccolta di rifiuti da imballaggio in vetro che ci ha visti protagonisti nel 2013. La fase più difficile – ha proseguito Cammino – è stata superata. Adesso si tratta di migliorare la qualità del servizio attraverso altre iniziative: la distribuzione automatica di sacchi per la raccolta differenziata attraverso l’inserimento del proprio codice fiscale; l’installazione e manutenzione di distributori di acqua trattata e sanificata in ogni scuola e di quattro “case dell’acqua” sull’intero territorio comunale, per ridurre il consumo di plastica; l’installazione e la distribuzione in comodato d’uso, laddove ci sono le condizioni, di circa 500 compostiere domestiche che daranno a noi la possibilità di ritirare meno rifiuti organici e ai cittadini di ridurre la bolletta della tassa sui rifiuti solidi urbani; l’installazione di un’area comunale presidiata a Licola Borgo e di un’altra area presidiata a Monterusciello dopo la chiusura di quella in via Carlo Levi; l’entrata in funzione di nuovi mezzi ed attrezzature, tra cui una spazzatrice stradale, entro marzo 2015”.
Per Cammino, non è stato “facile ridurre i rifiuti indifferenziati dal 60% del 2012 al 27% del 2014 in una città di 83mila abitanti”.
L’augurio è di riuscire a fare sempre meglio: sia noi cittadini, sia il Comune, sia la De Vizia.
Ma soprattutto di cominciare a vedere ridotta la tassa sui rifiuti proporzionalmente all’aumento della raccolta differenziata.
Con una percentuale del 75%, sarebbe anche ora di trovare un sistema che consenta di premiare concretamente i puteolani che ogni giorno consentono di giungere a questo ragguardevole risultato…

spot_img

Ultimi articoli pubblicati