HomeDall'Italia e dal MondoOltre 2 milioni di...
spot_imgspot_img
spot_img

Oltre 2 milioni di medici usano UpToDate per migliorare le cure

Wolters Kluwer celebra i 30 anni il programma di supporto clinico

Milano, 12 gen. (askanews) – Wolters Kluwer Health festeggia i 30 anni di UpToDate®, la soluzione di supporto alle decisioni cliniche leader di mercato. Più di due milioni di medici in oltre 190 Paesi si affidano a UpToDate per migliorare le cure fornendo risposte evidence-based a quesiti clinici. Gli studi hanno dimostrato che UpToDate aiuta a migliorare il processo decisionale, portando a una maggiore qualità delle cure e a migliori risultati sanitari. Ha anche avuto un impatto sostanziale sulla formazione medica.

“Per 30 anni UpToDate ha offerto risposte basate sull’evidenza a domande di importanza critica”, ha dichiarato Peter Bonis, MD, Chief Medical Officer di Wolters Kluwer, Health. “L’urgenza di fare bene è alla base della nostra cultura e, mentre guardiamo ai prossimi 30 anni, sappiamo che c’è ancora molto da fare. Il nostro obiettivo è quello di garantire ai team di cura di tutto il mondo l’accesso a informazioni affidabili e basate sulle evidenze scientifiche, nonché a informazioni attuabili quando e dove ne hanno bisogno.”

L’anniversario segna anche un’importante milestone nella partnership con il programma Better Evidence di Ariadne Labs: oltre 100.000 abbonamenti a UpToDate sono stati donati a operatori e istituzioni in contesti con risorse limitate presenti in 159 Paesi. Il programma, iniziato nel 2009, fa parte della missione di Wolters Kluwer di fornire ovunque le migliori cure.

“Gli abbonamenti a UpToDate hanno supportato i medici che lavorano in alcuni degli ambienti più difficili in tutto il mondo, consentendo loro di fornire cure migliori e più eque ai loro pazienti, indipendentemente dal luogo o dalle risorse”, ha dichiarato Rebecca Weintraub, MD, Direttore di Better Evidence presso Ariadne Labs, un centro per l’innovazione dei sistemi sanitari che collabora con il Brigham and Women’s Hospital e l’Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston. “Dare agli studenti di medicina l’accesso a UpToDate in contesti a basse risorse, dove il costo è tradizionalmente una barriera importante, contribuisce a prepararli a fornire cure basate sull’evidenza per molto tempo nel futuro”.

Tre decenni di decisioni terapeutiche migliori e più coerenti UpToDate è stata fondato nel 1992 dal famoso nefrologo Burton “Bud” Rose, MD, per rispondere alla sfida di aiutare i medici a rimanere aggiornati e a prendere le decisioni migliori per i loro pazienti. Tutto iniziò con la sua specializzazione in nefrologia. All’inizio UpToDate veniva spedito per posta su floppy disk; tre volte l’anno veniva rilasciata una nuova versione.

Tre decenni dopo, UpToDate è utilizzato su smartphone, browser e all’interno dei sistemi di cartelle cliniche elettroniche (CCE) da oltre due milioni di medici e 44 mila istituzioni in più di 190 Paesi. Viene aggiornato continuamente e utilizzato in modo intensivo: gli utenti accedono a oltre 54 milioni di argomenti al mese in 25 specialità.

La potenza di UpToDate è stata dimostrata durante i primi giorni di COVID-19: con una base di conoscenze in rapida evoluzione, era indispensabile che i medici disponessero delle informazioni più recenti, verificate e affidabili per trattare i pazienti. UpToDate ha rapidamente ampliato le proprie risorse, fornendo accesso gratuito al Wolters Kluwer Coronavirus Resource Center, con oltre 90 argomenti diversi che sono stati aggiornati duemila volte.

UpToDate ha realizzato l’ambizione del Dr. Rose di migliorare l’assistenza ed è stata riconosciuto come standard e leader nel mercato dei CDS per le sue soluzioni pionieristiche basate sull’evidenza, che aiutano, cioè, i medici ad allineare le decisioni del team di cura.

continua a leggere sul sito di riferimento

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati