Oltre al degrado e all’incuria, adesso anche i piccoli furti caratterizzano ciò che resta della piazza inaugurata il 19 gennaio di tre anni fa ai piedi del rione Terra, nei pressi del tunnel Tranvai.

furto1Come infatti qualche acuto osservatore ci ha fatto notare, non esiste più la miniatura della Sardegna dalla cartina geografica europea che decora la seconda fontana del sito.

Al posto dell’isola c’è soltanto il tubo di sostegno, vuoto ormai alla propria sommità.

A cosa sia potuto servire quell’oggetto nelle mani di un ladro o di un vandalo, non è dato sapere.

Resta la tristezza di un luogo in cui, nonostante le telecamere, ognuno fa ciò che vuole (disegna campi di calcio, getta rifiuti ovunque) e dove, nonostante i soldi spesi, regna un abbandono deprimente.

E già: perché oltre a quella principale, un acquitrino di cui abbiamo già scritto mille volte, anche dal luogo in cui hanno “prelevato” la  Sardegna inizialmente zampillava acqua…e basta guardarne adesso il fondale (ben illustrato nella foto di copertina) per restare senza parole…

La fontana da cui hanno rubato la Sardegna in una immagine scattata la sera dell'inaugurazione della piazza, il 19 gennaio 2013
La fontana da cui hanno rubato la Sardegna (cerchiata in blu) in una immagine scattata la sera dell’inaugurazione della piazza, il 19 gennaio 2013