Non poteva essere più realistico lo scenario dell’esercitazione di protezione civile in corso da circa un’ora a Pozzuoli.

La prova di fuga è stata infatti preceduta, alle 6.54, da una scossa distintamente avvertita in molte zone della città.

Il sisma, che, da una prima stima ha avuto come epicentro la zona del rione Terra, è stato localizzato ad una profondità di 2,7 chilometri.

Non disponibile, al momento, il dato sulla magnitudo dell’evento tellurico.  

Un seconda scossa (anch’essa di magnitudo non ancora classificata) è stata localizzata in mare alle 8.33 (a circa 1.100 metri di profondità, con epicentro sul litorale di via Napoli) e una terza alle 10.08, di magnitudo 0.5, con epicentro nella Solfatara e ipocentro a due chilometri e mezzo di profondità.

Commenti