Ci risiamo. Appena un anno fa avevamo segnalato lo stesso atto di inciviltà sul lungomare, nei pressi della rotonda dell’ufficio postale del corso Umberto.

Adesso il malcostume si ripete, si estende.

E così altri paletti dissuasori della sosta sono utilizzati come pattumiera.

Accade all’estremità bassa di via Pergolesi, nei pressi del passaggio a livello della Cumana, sulla cosiddetta “vianova”, dove fino al 2001 c’era il mercatino ambulante giornaliero.

Basta guardare le immagini-fotocopia scattate negli ultimi dieci giorni per comprendere lo “stato dell’arte”.

Una situazione ormai diventata tristemente “normale” nell’indifferenza generale.

L’unica soluzione per arginare il fenomeno sarebbe quella di rimettere a posto i coperchi  di questi paletti e renderli inviolabili.

E’ così complicato e costoso?