Homenews“Palio dei Santi” a...
spot_imgspot_img
spot_img

“Palio dei Santi” a Monterusciello: si sfidano le quattro contrade del quartiere

Per il terzo anno consecutivo, domani, martedì 1 novembre, in occasione della festa di Ognissanti, la comunità parrocchiale di Sant’Artema, a Monterusciello, celebrerà la ricorrenza con il Palio dei Santi.

L’iniziativa, organizzata con l’associazione “Insieme è più bello”, nasce dall’esigenza di “cercare di creare forme di aggregazione sociale in un quartiere “senza storia e tradizioni”, quale quello di Monterusciello, che non permette alla popolazione di sviluppare un senso di appartenenza, comunione e condivisione del bene comune”.

Il Palio, come spiegano i promotori, è “un’avventurosa pesca in un mare impetuoso, dove pescatori, timonieri ed addetti ai motori devono mettere in campo tutta la loro abilità per giungere in porto sani e salvi con una ricca pesca. Il tutto si ispira alla tradizione marinaresca di Pozzuoli e tenta di offrire alle famiglie un’occasione di socializzazione”.

Sulla falsa riga delle più famose manifestazioni del genere, il territorio è suddiviso in contrade (Annecchino; Diaz;  De Chirico; Coste di Cuma+Monte S.Angelo e case sparse+ parchi confinanti) e queste sono in gara in una sfida “tutti contro tutti”.

La locandina ufficiale dell'evento
La locandina ufficiale dell’evento

In cosa consiste la competizione?

Quattro imbarcazioni “scorreranno” su pali di legno (che via via 6 concorrenti adulti posizioneranno durante il percorso) e dovranno spostarsi lungo un tratto prestabilito, nonché nella corsia assegnata. Ciascuna di esse sarà trainata, dal lato della prua e con l’aiuto di una corda, da 10 bambini sotto la guida di un adulto; dal lato della poppa, invece, altrettanti 10 bambini e sotto la guida di un adulto, sempre con l’ausilio di una corda, provvederanno a frenare l’imbarcazione quando verrà richiesto dal Comandante.

Due adulti per lato dell’imbarcazione avranno il compito di stabilizzare la stessa durante lo scorrimento sui tronchi.

Il Capo Contrada sarà il Comandante dell’imbarcazione e darà indicazioni ai concorrenti su come proseguire.

Infine, 2 bambini staranno sull’imbarcazione per raccogliere i pesci che troveranno durante la navigazione.

Vince la contrada che nel minor tempo avrà recuperato più pesci.

L’iniziativa è senza scopo di lucro e la quota di partecipazione, di 2 euro a persona, richiesta all’atto dell’iscrizione, è servita unicamente per acquistare il materiale grezzo necessario per realizzare le imbarcazioni e per comprare i gadgets ed i premi.

IL REGOLAMENTO UFFICIALE DEL PALIO

spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati