HomeAttualitàParcheggiavano con i tesserini...
spot_imgspot_img
spot_img

Parcheggiavano con i tesserini dei disabili morti: raffica di multe dei vigili urbani

Ricevo e pubblico*

Sono decine le attività controllate durante l’ultimo fine settimana dalla Polizia Municipale di Pozzuoli, nell’ambito di una serie di operazioni atte a prevenire e salvaguardare i luoghi dello svago, con particolare attenzione alla valutazione delle condizioni di sicurezza.

Nel corso di tali verifiche, domenica 10 aprile, gli agenti municipali hanno chiuso un locale sul litorale domitio che esercitava intrattenimento danzante con circa mille persone (a fronte delle 600 ammesse) senza alcuna autorizzazione amministrativa e senza permesso per la diffusione sonora in spregio al rispetto della normativa prevista.

L’evento – in corso sulla spiaggia di Licola – è stato immediatamente interrotto.

Per la mancata autorizzazione relativa all’intrattenimento musicale e alla diffusione acustica sono stati elevati verbali amministrativi e si è provveduto al sequestro cautelare, con apposizione di sigilli delle apparecchiature musicali, diffusori audio, console e mixer.

I poliziotti municipali, accertate le violazioni, hanno quindi disposto la chiusura del locale dopo aver fatto confluire i clienti all’esterno, sanzionando il titolare e denunciandolo all’Autorità Giudiziaria per l’inosservanza delle prescrizioni sul limite della capienza, requisito fondamentale in materia di sicurezza.

Nell’ambito dei controlli in strada, durante tutta la scorsa settimana, inoltre, non sono mancate mirate azioni in borghese per contrastare abusi per la sosta.

In particolare gli agenti hanno scoperto decine di persone atte ad usare i contrassegni per disabili senza averne alcun diritto, lasciando i veicoli in sosta anche tutto il giorno.

Per tale motivo sono stati elevati numerosi verbali, con il contestuale ritiro dei contrassegni e la decurtazione dei punti sulla patente come previsto dal Codice della Strada.

In particolare nella zona del porto di Pozzuoli sono stati scoperti e sanzionati automobilisti che parcheggiavano i propri veicoli esponendo sul parabrezza contrassegni disabili scaduti e, in alcuni casi, appartenenti a persone decedute evadendo così il pagamento della sosta e sottraendo ad altri disabili la possibilità di parcheggiare gratuitamente ovunque e non soltanto sugli stalli gialli predestinati.

Sempre nell’ambito dei controlli finalizzati a garantire la sicurezza, sul lungomare Pertini la Polizia Municipale ha deferito all’Autorità Giudiziaria un parcheggiatore abusivo scoperto a svolgere l’attività nella zona Gerolomini.

*comunicato stampa dal portavoce del Sindaco di Pozzuoli

spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati