Il Sindaco esorta in continuazione i cittadini a non creare assembramenti nemmeno per strada…ma forse non sa che, al chiuso, in una proprietà del Comune, si consente di peggio per mancanza di manutenzione e per scelte quanto meno miopi se non scelleratamente autolesionistiche.

Succede al parcheggio Multipiano di via San Francesco ai Gerolomini dove, da quando è stato abolito il coprifuoco, non solo si è deciso di mantenere l’orario di chiusura alle 23.45 ma non si è provveduto nemmeno a riparare una delle due uniche casse dell’impianto, rotta ormai da almeno due settimane.

Il risultato è nelle sconfortanti immagini che abbiamo scattato ieri sera sul posto, ben oltre la mezzanotte.

File interminabili (con distanziamento pressoché inesistente) per pagare la sosta (peraltro in una cassa che non accetta banconote di valore superiore a 10 euro), proteste, addetti alla security e personale comunale in evidente imbarazzo e difficoltà per l’inevitabile clima di tensione creato dal caldo e dalla snervante attesa.

Situazioni evitabilissime se dalle “stanze dei bottoni” sapessero lavorare per il bene della città.

Ma, si sa, il parcheggio multipiano è destinato alla privatizzazione: dunque, meglio non farlo funzionare se a gestirlo è il Municipio.

Altrimenti, sarebbe ben difficile poter giustificare determinate opportunità date ad imprenditori messi nelle condizioni di appropriarsi di una potenziale gallina dalle uova d’oro…