Il complesso sportivo "Alfonso Trincone", candidato ad ospitare le Universiadi

Arriva dal Comune una bella notizia per tutti gli appassionati di sport.

Con la delibera numero 160 approvata due giorni fa e pubblicata ieri all’Albo Pretorio del Municipio, su proposta dell’assessore Alfonso Artiaco, la Giunta Figliolia ha infatti dato la disponibilità della città ad utilizzare palasport e piscina di Monterusciello per ospitare alcune gare delle Universiadi.

iLa trentesima edizione dei Giochi Universitari si terrà infatti a Napoli nell’estate del 2019 (scelta ufficializzata il 5 marzo scorso a Bruxelles dalla Fisu – la Federazione Internazionale Sport Universitari –  dopo la rinuncia di Brasilia ad allestire l’evento per motivi finanziari) e, tra gli impianti che il comitato organizzatore  ha prescelto per lo svolgimento delle competizioni, c’è anche il complesso  sportivo puteolano intitolato ad Alfonso Trincone.

La piscina del complesso "Trincone"
La piscina del complesso “Trincone”

“In questa prima fase di valutazione – è scritto nella lettera indirizzata il 14 novembre al sindaco Figliolia da Raimondo Pasquino, presidente dell’ARU 2019, l’Agenzia Regionale Universiadi del 2019  prima di procedere a più approfondite valutazioni con le delegazioni tecniche internazionali, si chiede un impegno formale a consentire l’uso gratuito degli impianti individuati per il periodo luglio/agosto 2019 e la disponibilità a fare realizzare,  prima dell’evento, e a cura dell’Agenzia, eventuali lavori ed interventi straordinari necessari per lo svolgimento della manifestazione. Per favorire le ulteriori analisi e verifiche, si chiede di nominare, per ogni impianto, un responsabile tecnico e un riferimento del soggetto gestore, dando disponibilità a fornire documentazione sugli impianti e a far eseguire rilievi e sopralluoghi al personale indicato dall’Agenzia. Nel caso i successivi approfondimenti sugli impianti diano esito positivo – si conclude il documento – le modalità attuative per l’utilizzo degli stessi verranno stabilite da apposite convenzioni”.

Al Comune di Pozzuoli, gli organizzatori avevano chiesto una risposta entro dieci giorni.

E, al decimo giorno, il 24 novembre, è arrivata la delibera di Giunta con cui si accetta la proposta dell’ARU 2019 e si dà mandato ai dirigenti comunali preposti ai lavori pubblici e agli impianti sportivi, di mettersi a disposizione degli organizzatori delle Universiadi per tutti gli adempimenti richiesti.

“Le Universiadi 2019 – si legge nella delibera di Giunta – costituiscono un importante momento per proiettare l’immagine di Pozzuoli e le sue bellezze in campo mondiale, anche in considerazione che le azioni di recupero, riqualificazione e conservazione del patrimonio storico-culturale già avviate (…) costituiranno quel grande motore capace di attirare interesse e l’attenzione nazionale ed internazionale sul patrimonio culturale flegreo, con enorme ritorno in termini di produttività sull’economia locale”.

LA DELIBERA DI GIUNTA

I Giochi Universitari porteranno a Napoli e provincia 15 mila persone.

Diecimila gli atleti, provenienti da 170 paesi del mondo, che si cimenteranno in 14 discipline: atletica, basket, scherma, calcio, ginnastica artistica, ginnastica ritmica, judo, nuoto, immersioni, pallanuoto, tennis tavolo, taekwondo, tennis e pallavolo.

Non resta da augurarsi che la candidatura di Pozzuoli vada in porto: sarebbe davvero un bel colpo per il “capoluogo” flegreo.

Commenti