HomenewsPremio di "responsabilità" pagato...

Premio di “responsabilità” pagato solo a pochi vigili: la Cisl grida “vergogna!”

spot_imgspot_img

Ricevo e pubblico*

La classifica del campionato del Comune di Pozzuoli vede in serie “A” i luogotenenti del Comando di Polizia Municipale e tutti gli altri lavoratori (oltre 900) in serie “B”.

 Com’è possibile, dottor Sperandeo, presidente della Delegazione Trattante, consentire una simile sperequazione ingiustificata, considerato che Lei dovrebbe garantire le pari opportunità contrattuali e normative?

Non ha la sensazione di non aver svolto completamente il proprio ruolo istituzionale?

Non ha la sensazione amara di questa ingiustizia consumata ai danni di tanti bravi ed onesti lavoratori?

 Al Comandante, dottor Carlo Pubblico, va il nostro compiacimento per la solerzia e la puntualità nell’applicare la normativa contrattuale (e, su questo, nulla da dire), però ci chiediamo, perché limitarlo ai soli “super poliziotti” quando Ella ha anche altri servizi nei quali sono incardinati lavoratori cui spetterebbe questa indennità?

Perché per loro non sono stati adottati lo stesso metodo e la stessa puntualità?

Non ha la sensazione di aver realizzato una ingiustizia?

Agli altri dirigenti: la puntualità, nell’applicare la normativa contrattuale, del comandante Pubblico evidenzia notevolmente le differenze di un dirigente che “tiene” ai propri dipendenti (anche se solo ad una parte di essi) e il colpevole ritardo di chi, invece, superficialmente e noncurante, ha praticamente consentito questa sperequazione di trattamento tra il personale.

 Al signor Sindaco: è mai possibile che Lei consenta il riconoscimento di una cifra, anche abbastanza rilevante, per un numero ristretto di dipendenti, senza intervenire, essendo Lei garante dell’applicazione delle pari opportunità, così come ci si aspetta da un buon padre di famiglia?

Infine, non è peccato che un’Organizzazione Sindacale possa rappresentare solo i diritti dei luogotenenti della Polizia Municipale a scapito di tutto il movimento dei lavoratori del Comune di Pozzuoli?

E’ sicuramente peccato basare gran parte della propria attività sindacale per tutto il 2014, concentrandosi solo ed esclusivamente su come pagare, quanto pagare e chi pagare tra i lavoratori del Corpo della Polizia Municipale, a discapito di una politica sindacale di pari opportunità e di giustizia.

Questi sono i motivi che ci portano a considerare una vergogna l’azione discriminatoria messa in campo, in particolare la negligenza e la noncuranza di chi è preposto a controllare ed evitare simili ingiustizie, e che non ha ritenuto dover intervenire affinchè tutti i lavoratori potessero essere oggetto di giustizia e di pari opportunità.

Lavoratori! Giusto tra un mese avrete la possibilità di cambiare rotta, punendo chi utilizza il ruolo sindacale in modo improprio e interessato!

 *Giovanni Capuano

 (Capo Area Napoli Nord Cisl Funzione Pubblica)

 

spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati