Vincenzo Daniele (consigliere comunale di "Azione"), Gennaro Andreozzi (commissario cittadino dei Verdi) e Raffaele Postiglione (consigliere comunale di "Pozzuoli Ora")

È stato siglato ieri sera il documento/appello, che lancia la sfida per il governo della città e la costruzione di una nuova Coalizione Civica, in vista delle elezioni amministrative del prossimo anno.

Lydia De Simone, consigliere comunale di “Azione”

Il partito di Carlo Calenda, Azione, il partito Europa Verde e il movimento politico Pozzuoli ORA, sono di fatto la prima compagine politica che rompe il silenzio per le elezioni amministrative del 2022.

Un documento (CLICCA QUI PER LEGGERLO) che analizza lucidamente quanto accaduto negli ultimi anni e che con discontinuità, ha intenzione di porsi il chiaro obiettivo di governare la città.

Abbiamo bisogno di una discontinuità – si legge dall’appello – che non può trovare soddisfazione nell’esclusivo ricambio al vertice amministrativo previsto dalla legge, né in proposte inscritte in un ambito di nepotismo politico-partitico o di cencelliniani accordi, ma solo attraverso politiche includenti”.

Un appello che, stando ai primi rumors, ha già il sostegno di professionisti, forze civiche, politiche e sociali della città, che già oggi si rivedono nei contenuti del documento firmato dalle tre forze politiche.

Un appello ampio, aperto al confronto: “Vogliamo costruire senza preclusioni una innovativa amministrazione della Città – conclude il documento – basata su una partecipazione aperta al contributo di forze politiche, sociali e associative che possano arricchire con il loro apporto concreto l’azione programmatica ed amministrativa”.

(fonte: comunicato stampa)