Ricevo e pubblico*

Questa mattina solita passeggiata con il cane verso il lago d’Averno e, poco più avanti del ristorante Caronte, appena imboccata la strada per percorrere il lago, dove ci sono le scalette per scendervi, vedo un riversamento enorme di gusci di riccio di mare mangiati e distrutti.

Che dire: siamo la vergogna del mondo!

Non abbiamo cura dei nostri luoghi e non sappiamo conservare i nostri beni.

Distruggere e sporcare un posto così è vergognoso: in più non esiste una telecamera, un servizio di videosorveglianza.

Siamo un paese incivile!

*Stefano Sebastiano

Commenti