Entra nel vivo anche a Pozzuoli il confronto politico tra i sostenitori e gli oppositori del referendum costituzionale promosso dal Governo e in programma per il 4 dicembre.

Tre gli appuntamenti in programma nel giro di sei giorni in città.

Si comincia oggi pomeriggio, alle 17.30, in piazza 2 marzo 1970 (nei pressi del tunnel Tranvai) con un dibattito pubblico sulle “ragioni del no” promosso dal comitato zona flegrea-Vomero per il “no al referendum costituzionale. Intervengono Danilo Leva (deputato del Pd componente la Commissione Giustizia della Camera), Arturo Scotto (deputato e capogruppo di Sinistra Italiana alla Camera), Andrea Del Monaco (esperto di fondi europei) e Josi Gerardo Della Ragione (sindaco uscente di Bacoli).

piazzetta-a-mare

Domani, sabato 1 ottobre, alle 10, presso l’hotel “Santa Marta” di Arco Felice, sempre a favore del “no” sarà la volta della Federazione Movimenti di Base-Indipendenza per il Meridionalismo. L’incontro vedrà la partecipazione di Mimmo Falco (ex vicepresidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania), dell’avvocato Carmine Ippolito (presidente del Comitato per il No), di Raffaele Colucci (sindaco di Sirignano) e di Sergio Angrisano (coordinatore nazionale della Federazione Movimenti di Base).

Infine, mercoledì prossimo 5 ottobre, alle 18, presso il circolo puteolano del Pd (al corso della Repubblica 78) il Partito Democratico di Pozzuoli organizza un confronto tra le ragioni del Sì e le ragioni del No al  al Referendum costituzionale “per poter approfondire nel merito la riforma costituzionale, affrontando la tematica con il contributo di due professori costituzionalisti”: Marco Plutino, docente di Diritto Costituzionale all’Università degli studi di Cassino (per le ragioni del Sì) e  Massimo Villone (professore emerito di Diritto costituzionale all’Università degli studi Napoli Federico II) per le ragioni del No.

pd-si-e-no-referendum

 

Commenti