HomenewsRegionali: è ufficiale il...

Regionali: è ufficiale il “derby” puteolano Giacobbe-Buono

spot_imgspot_img

Ad un mese esatto dalla presentazione del programma elettorale del capogruppo consiliare del Pd, Elio Buono (nella foto) 

la corsa ad un seggio nel Consiglio Regionale  si arricchisce di un’altra candidatura puteolana.

Anzi, una ricandidatura che avviene all’interno del centrodestra.

 Pasquale Giacobbe (nella foto) ha infatti annunciato che si ripresenta al giudizio degli elettori campani con la lista di Forza Italia, partito in cui è rientrato dopo la parentesi “critica” in Forza Campania.

 L’ex sindaco puteolano (13.903 voti col Pdl nella precedente consultazione del 2010: fu ripescato come primo dei non eletti al posto del “decaduto” Pietro Diodato,  dopo aver conquistato  7.572 preferenze complessive nell’area flegrea, di cui 4.760 a Pozzuoli, 1.680 a Quarto. 865 a Bacoli e 267 a Monte di Procida), sottolinea la sua candidatura in “un momento difficile per Forza Italia, in cui bisogna guardare all’interesse collettivo per un rinnovamento futuro del partito che, nonostante il periodo di difficoltà, rappresenta però ancora l’unico progetto forte della coalizione in grado di fare da collante con le altre forze politiche del centro-destra campano”.

 Il 57enne medico prestato alla politica, ha scelto di riconfermare il suo sostegno al governatore uscente Stefano Caldoro (nella foto) “perché è un moderato, dal profilo basso che ha lavorato bene, e in sordina, risanando un bilancio distrutto dai precedenti mandati di centrosinistra. In un periodo di crisi economica, con responsabilità e fermezza, ha saputo risollevare economicamente la Campania”.

 Dal canto suo, Giacobbe sostiene di voler “portare avanti una buona politica, quella del “fare”, che guardi all’interesse collettivo. In questi anni, come centrodestra, abbiamo lavorato bene sull’Ambiente. Abbiamo condotto la Campania allo sviluppo economico, dimostrando di essere in grado di utilizzare ed intercettare i numerosi finanziamenti Europei. A breve si vedranno anche i risultati positivi in materia di Trasporti: nonostante il fallimento dell’ Eav, e il periodo di difficoltà causato dalle partecipate del centrosinistra, siamo riusciti nell’arduo compito di non perdere alcun posto di lavoro. A breve saranno ben visibili i frutti di ciò che abbiamo seminato in questi 5 anni”.

 E, nell’annunciare la propria ricandidatura, Giacobbe non poteva non parlare del suo territorio di riferimento: “Se vinco io, vince l’intera area flegrea – ha detto – Pozzuoli è la mia Terra. La terra che amo e che non ho mai abbandonato, lavorando in silenzio, sia da sindaco che da consigliere regionale, per il suo sviluppo: lo dimostrano i progetti PIU Europa, quelli dei Grandi Laghi, del Waterfront, del rione Terra, quello riguardante la bretella della Tangenziale-Porto, e la sanatoria per le occupazioni senza titolo delle case popolari di Monterusciello”.

spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati