Da una nota stampa diramata nella giornata di ieri, si apprendeva che due aziende specializzate nello stoccaggio e nel trattamento di rifiuti, situate tra Pozzuoli e Quarto, erano state oggetto di sequestro (parziale in un caso, totale nell’altro) al termine di un’operazione congiunta da parte di Esercito, Polizia Metropolitana, Ispettorato del Lavoro, vigili urbani e Asl.

Oggi, arriva la replica della società “Ricicla” (di proprietà della famiglia Trincone), titolare dei due impianti “attenzionati” dagli inquirenti.

Di seguito, pubblichiamo il comunicato degli investigatori e quelli dell’azienda.