HomeAttualità“Rione Terra: la brutta...

“Rione Terra: la brutta fine di una brutta concessione…”

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Ricevo e pubblico*

È di queste ore la notizia relativa al fatto che la Guardia di Finanza ha sequestrato i documenti per la concessione di Rione Terra nell’ambito di una inchiesta promossa dalla Procura della Repubblica di Napoli

La brutta fine di una “concessione” brutta per:

la mancanza di amore e di rispetto per il significato ed il valore culturale ed affettivo dell’antica rocca “messa a gara” come un qualunque insieme di fabbricati;

la mancata discussione in città sul destino del cuore storico di Pozzuoli;

“l’eccesso di privatizzazione”, dal privato concessionario unico, al mancato obbligo -per il concessionario- di un insediamento culturale, di un intervento destinato ai giovani;

una procedura discutibile in diverse parti e “deludente” nei suoi esiti, perfino rispetto agli obiettivi di internazionalizzazione e “valorizzazione alta” ventilati nella determina che avviava il percorso di concessione.

Tutto questo abbiamo denunciato con “l’Appello” -sottoscritto da centinaia di cittadini- con gli incontri pubblici, con una continua attività di informazione alla città.

Ancora, abbiamo coinvolto la senatrice Nugnes e la deputata Sarli affinché presentassero due interrogazioni parlamentari sulla vicenda di Rione Terra.

Infine, al comunicato del Sindaco che criticava, anche presso il Prefetto, il contenuto delle interrogazioni, abbiamo risposto, anche presso il Prefetto, con delle, ancora inevase, domande su finalità e modalità della concessione.

Domande pubblicate su queste pagine l’11 aprile ed il 12 aprile scorsi.

Ora l’azione della magistratura e l’intervento della Guardia di Finanza.

Dunque, le valutazioni di merito procedurale passano alla magistratura, mentre rimane il nostro impegno affinché i cittadini siano protagonisti di una valorizzazione di Rione Terra che ne rispetti ed esalti i pregi archeologici, culturali ed ambientali per la crescita sociale ed occupazionale di Pozzuoli.

*Appello per il Rione Terra

 

spot_img

Ultimi articoli pubblicati