HomenewsSe non è sequestro...

Se non è sequestro di persona, poco ci manca!

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Ciò che capita agli automobilisti quando a via Napoli piove poco per molto tempo oppure molto per pochi minuti, l’avete già “ammirato” su questo blog il 12 ottobre scorso con le foto che potrete rivedere cliccando su http://www.pozzuoli21.it/quando-finira-questo-scandalo/.

Ciò che invece, nel medesimo luogo e con le stesse condizioni meteo, succede ai malcapitati pedoni che dovessero avere la necessità di tornare a casa o soltanto attraversare la strada, ve lo mostro adesso, con queste immagini scattate oggi, poco prima delle 15, nei pressi del largo Tranvai.

I soliti tre tombini saltati, il solito fiume di acqua e melma proveniente dalla zona alta di Pozzuoli a strapiombo attraverso le rampe Cappuccini (ma non ci sono caditoie dalla Solfatara al Carmine???) rendono materialmente impossibile proseguire il cammino.

A meno che non si decida di arrotolarsi i pantaloni fin quasi alle ginocchia e togliersi le scarpe per tentare la “sortita” a piedi nudi.

O aspettare che tutto ritorni alla “normalità”, ossia non meno di mezz’ora solo se nel frattempo ha smesso di piovere, altrimenti l’emergenza è a tempo indeterminato.

Insomma, non siamo molto lontani dal vero e proprio sequestro di persona!

Lamentarsi con il Comune è diventato ormai esercizio inutile: sono almeno 20 anni che esiste questo problema e la risposta è sempre la stessa, cioè che bisognerebbe rifare le fogne vecchie come il cucco, ma i soldi non ci sono.

Speriamo che con il progetto “Grandi Laghi” si riesca a cancellare questa vergogna.

Speriamo davvero, perché sarebbe davvero uno scandalo spendere milioni di euro in lavori pubblici per “trasformare” la città e continuare a convivere con situazioni indegne di una città normale.

Figurarsi di una città che vorrebbe perfino concedersi il lusso di attirare i turisti!

 

spot_img

Ultimi articoli pubblicati