Pozzuoli e l’area flegrea-domizia: cinque comuni, cinque teste governanti, ma sulla riapertura delle scuole fino alla 2^elementare a partire da dopodomani, una sola mosca bianca.

Si tratta del sindaco puteolano Enzo Figliolia, unico tra i suoi colleghi del circondario nord della provincia di Napoli a decretare il ritorno in classe per questi bambini da mercoledì 9 dicembre, così come disposto oggi dal presidente regionale con l’ordinanza 95 (CLICCA QUI PER LEGGERLA).

Il post del Sindaco di Pozzuoli

Una “differenziazione” che non è passata inosservata, soprattutto ai genitori dei piccoli che tra 48 ore dovranno rientrare in classe, molti dei quali (quelli dell’asilo) senza nemmeno avere l’obbligo di indossare la mascherina.

Figliolia si è dunque accodato a De Luca nel ritenere possibile la ripresa della didattica in presenza per gli alunni fino a 7 anni: una decisione in netta controtendenza rispetto a quella assunta dai primi cittadini di Bacoli, Monte di Procida e Giugliano (che hanno decretato lo stop alle lezioni fino al 6 gennaio) e di Quarto (che riaprirà materne ed elementari tra una settimana).

L’ORDINANZA DEL SINDACO DI MONTE DI PROCIDA

L’ORDINANZA DEL SINDACO DI GIUGLIANO

Paradossalmente Figliolia ha preso questa decisione proprio oggi, nel giorno in cui si è verificata una leggera ripresa del contagio a Pozzuoli (26 casi), con una percentuale di tamponi  positivi’ dell’11,16% (26 su 323), superiore del 30% alla media odierna regionale, attestata all’8,6% (1.060 su 12.330).