Protesta di tutti gli avvocati cittadini al rione Terra, domenica 11 maggio alle 16.30, in concomitanza con la cerimonia di riapertura del Duomo. E’ la clamorosa decisione presa ieri dal Sindacato Forense Puteolano, che si è appunto riunito per deliberare il tipo di manifestazione da tenere “contro i sindaci flegrei per il trasferimento del Giudice di Pace”. Secondo  penalisti e civilisti di Pozzuoli, per far sentire la propria voce ai più alti livelli istituzionali, non c’è migliore occasione che la “vetrina” programmata tra 3 giorni “alla presenza delle autorità politiche locali e nazionali che saranno presenti”. Lo stesso Sindacato Forense fa sapere ai propri iscritti che “è necessario partecipare in massa per denunciare, con striscioni e volantini, il tradimento consumato dai Sindaci ai danni dei propri cittadini e la clamorosa violazione degli accordi assunti con gli avvocati del comprensorio flegreo”.

Insomma, è scontro aperto dopo il durissimo volantino degli avvocati nei confronti di Figliolia in primis e di tutti i capi delle amministrazioni del comprensorio per non aver ancora trovato il modo di evitare il trasloco degli uffici del giudice di pace dal Tribunale di Agnano. (http://www.pozzuoli21.it/avvocati-contro-figliolia-non-mantiene-le-promesse-e-pozzuoli-rischia-di-perdere-il-giudice-di-pace/)

E, mentre si attende la replica dei politici finiti nel “mirino” del Foro puteolano (qualcuno dovrà pur trovare il coraggio di uscire allo scoperto e di spiegare ufficialmente le cose come stanno), domenica pomeriggio una grande festa in diretta Tv e con tanti “vip” potrebbe trasformarsi nell’ennesima figuraccia mediatica per Pozzuoli.

(nella foto grande in alto, una protesta degli avvocati puteolani a Roma)