HomeAttualitàSorpresa al Premio Victoria...
spot_imgspot_img
spot_img

Sorpresa al Premio Victoria 3.0, trionfano due scrittori flegrei

È di due giovani scrittori flegrei (Jacopo Di Bonito e Salvio Di Lorenzo) il primo posto al VICTORIA 3.0, il Premio Letterario internazionale per romanzi editi.

Il loro lavoro “La Principessa del Sine Saloum” è stato scelto dalla giuria tecnica come miglior testo tra i tantissimi che sono arrivati all’Organizzazione.

La giuria ha fatto sapere che “il livello generale delle opere in concorso è stato davvero altissimo, non una frase retorica o di circostanza, bensì un lustro per quest’edizione 1/2021”.

Sorpresi e felici i due autori: “È stata davvero una bella notizia. A fine febbraio eravamo rientrati tra i 39 finalisti ed era per noi già un enorme traguardo data la grande partecipazione. Poi è squillato il cellulare ed abbiamo scoperto che il nostro romanzo “La Principessa del Sine Saloum” è stato scelto come miglior testo in gara”, dichiarano Jacopo Di Bonito e Salvio Di Lorenzo.

Il libro dei due autori flegrei racconta la storia di Awa, una ragazza senegalese attirata, come tante altre, dalle luci di Dakar e costretta a ritornare nella sua cittadina di origine, Sokone, luogo dell’infanzia spensierata e di fantasmi mai davvero svaniti.

Durante i 40 giorni di lutto per la perdita di una persona cara, la protagonista ripercorrerà le tappe principali della sua vita, uguale a quella di tante principesse cresciute sotto il sole del Sine Saloum.

La novità introdotta dai due autori è il genere nel quale calano il loro romanzo.

“La Principessa del Sine Saloum non è solo un romanzo, bensì un “romantage”. Abbiamo voluto coniare questo nuovo termine per raccontare un genere al centro tra il romanzo puro ed il reportage più crudo” spiegano Jacopo e Salvio, che aggiungono: “in tanti ci stanno chiedendo se stiamo già lavorando ad una nuova storia. Una cosa possiamo dirla: nei prossimi mesi ci saranno delle sorprese”.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati