HomenewsSpazzatura: cambiano gli orari...

Spazzatura: cambiano gli orari per buttarla… ma nessuno lo sa!

spot_imgspot_img

Che strano modo di fare comunicazione istituzionale ha il Comune di Pozzuoli!

Non si capisce infatti quale sia la logica secondo cui, sul sito ufficiale del Municipio, è ad esempio propagandata in primissimo piano la minaccia di querela da parte del Sindaco a chi vi scrive, mentre invece viene totalmente ignorata una notizia di grande utilità per migliaia di persone.

La notizia finora inspiegabilmente “censurata” riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti ed è contenuta in una recente ordinanza (la numero 126 del 17 agosto, affissa all’Albo Pretorio dopo tre giorni e fino al prossimo 4 settembre) con cui il Primo Cittadino, di concerto col dirigente all’igiene urbana (Mino Cossiga), decide, di punto in bianco, di cambiare gli orari di deposito della spazzatura in una parte della città.

La novità riguarda tutte le famiglie interessate dal “porta a porta” tra via Fasano ed il lungomare di via Napoli ed è l’obbligo di liberarsi della propria immondizia di mattina anziché di sera.

Ora infatti si può compiere questa operazione soltanto dalle 6 alle 9 del mattino, anziché dalle 20 a mezzanotte (tra il 15 giugno ed il 15 settembre) o dalle 18 a mezzanotte (tra il 16 settembre ed il 14 giugno) così come lo stesso Figliolia aveva stabilito con una precedente ordinanza in materia, la numero 160 del 7 ottobre 2013.

Chi “sgarra” rischia 100 euro di multa, oltre ad una denuncia penale per abbandono di rifiuti.

Un cambiamento importante per le abitudini di molti puteolani, che fino ad ora gettavano l’immondizia prima di andare a letto e invece, da adesso in poi, dovranno farlo appena svegli.

La motivazione alla base di questo provvedimento è, secondo il Capo dell’Amministrazione, proprio l’inciviltà di alcuni puteolani che, depositando la spazzatura soprattutto la mattina, facevano in modo che i contenitori fossero sempre pieni vanificando il lavoro della De Vizia.

Chissà se, a conti fatti, un tale spostamento di orario comporterà maggiore o minore decoro per le strade cittadine, visto che, a questo punto, la De Vizia, tra centro storico e lungomare, non potrà cominciare il proprio lavoro prima delle 9 e lo terminerà in tarda mattinata (se tutto va bene).

Tra l’altro, con altissimo rischio di  intralci alla circolazione soprattutto sul corso Umberto, dove, a causa dei famigerati “paletti” posizionati di fronte all’ufficio postale, per tutte le famiglie che abitano tra via Fatale e via Barletta, l’unica possibilità d’uscita sullo stradone principale è la rotonda all’altezza dei Cappuccini.

Ma tant’è.

Riepilogando, dunque: dalle 6 alle 9 del mattino, il lunedì si butta l’organico; il martedì tocca al multimateriale; il mercoledì l’organico e l’indifferenziato; il giovedì carta e cartone; il venerdì l’organico e il multimateriale; il sabato solo l’indifferenziato, mentre la domenica è l’unico giorno in cui non si possono depositare rifiuti.

Un’ultima considerazione: visto che il sindaco Figliolia, nella sua ordinanza, dice che il cambio degli orari è dovuto ai comportamenti non rispettosi delle disposizioni del Comune da parte di molti cittadini, potrebbe anche dirci se, quanti e quali addebiti sono stati finora contestati dal Municipio alla De Vizia rispetto a ciò che è stabilito nel capitolato d’appalto da 48 milioni di euro in sei anni, a cominciare dal lavaggio obbligatorio dei contenitori per l’umido, pulizia di cui finora nessuno (o quasi) ha mai visto traccia?

Così, giusto per equità di trattamento e per sapere come vengono spesi i soldi della collettività…

AGGIORNAMENTO ORE 17.15 DEL 31 AGOSTO

Dopo poche ore dalla pubblicazione di questo articolo, “casualmente” il Comune di Pozzuoli ha cominciato a diffondere volantini in cui informa i cittadini della novità, spiegando che il nuovo orario andrà in vigore a partire da lunedì 21 settembre.

Data che, come avete già potuto leggere,  non era indicata nell’ordinanza del Sindaco e non è indicata nelle comunicazioni ufficiali riportate sia sul sito internet ufficiale sia sulla bacheca Facebook dell’Ente, come si evince dalla successiva galleria di immagini.

spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati