Ricevo  e pubblico*

«Nessuno privatizza le spiagge. Populisti e presuntuosi tornino a scuola, senza stravolgere il senso delle decisioni per il bene della collettività e per la tutela della salute e del bene comune».

A dirlo è il sindaco Vincenzo Figliolia, che fa chiarezza sulla riapertura delle spiagge, prevista da una delibera di Giunta.

«Le spiagge sono libere e restano tali: gratuite e con più spazio. L’organizzazione degli arenili, per evitare assembramenti e rispettare le norme anti contagio previste dall’ordinanza regionale – ha aggiunto il capo dell’Amministrazione – sarà affidata a cooperative e ad associazioni no-profit. Ma nessuno dovrà pagare per andare al mare. E nessuno ha mai detto una cosa simile. Evidentemente chi deduce questo è abituato a pensare ai servizi solo a pagamento. A Licola abbiamo addirittura recuperato pezzi di spiaggia prima sotto la sola gestione del concessionario. Qualcuno invece di preparare barricate, prendesse in mano le carte per leggerle attentamente e capirle una volta tanto, magari mentre si rilassa sulle spiagge gratuite del Comune di Pozzuoli».

Ecco nel dettaglio come sarà organizzato il servizio:

VIA NAPOLI, ARCO FELICE, LUCRINO: l’accesso sui tratti comunali sarà sempre LIBERO E GRATUITO. Saranno garantiti sempre servizi e pulizia, e saranno ben individuabili gli spazi per il posizionamento di ciascuno, con distanziamento, nel rispetto delle norme anti contagio. NESSUNO DOVRÀ PAGARE PER ANDARE SULLA SPIAGGIA COMUNALE!

LICOLA: saranno di più i tratti liberi rispetto al passato. Dei lidi prima in concessione, metà sarà di nuovo ad uso gratuito dei bagnanti. Questo nuovo spazio va ad aggiungersi alle spiagge libere da sempre esistenti. Anche qui le spiagge saranno sempre GRATUITE e sorvegliate per il posizionamento e il distanziamento da associazioni no-profit.
Inoltre ci sarà la possibilità di noleggiare lettini ed ombrelloni: questo non significa che bisognerà farlo obbligatoriamente!

Per accedere liberamente NESSUNO DOVRÀ PAGARE PER ANDARE SULLA SPIAGGIA COMUNALE!

ULTERIORE NOVITA’: quest’anno per accedere in spiaggia sarà indispensabile prenotare, ma non significa che bisognerà pagare.

Il sistema di prenotazione è obbligatorio secondo le linee guida anti contagio della Regione Campania, ed è necessario per consentire il tracciamento di ciascun utente, come stabilito dalle linee guida anti contagio. È uno strumento di aiuto, per mettersi in contatto nel caso in cui qualche bagnante risultasse positivo.
NESSUNO HA INTENZIONE DI PRIVATIZZARE NULLA!

*comunicato stampa dal portavoce del Sindaco di Pozzuoli