Il nuovo biglietto in commercio da ieri, 1°gennaio 2015

Da ieri, 1°gennaio 2015, prendere un treno o un autobus che ci porti a Napoli costa fino al 50% in più.

E’ il risultato dell’ennesima carognata ai danni dei cittadini.

Un colpo basso firmato della Giunta Regionale della Campania, che con la delibera 128 del 30 aprile dell’anno scorso, ha approvato le nuove tariffe del trasporto pubblico relative al Consorzio Unico Campania.

Tariffe entrate in vigore appena 24 ore fa e che rappresentano una vera e propria stangata ai danni dei pendolari, già vessati quotidianamente dai pressochè sistematici ritardi nelle corse  su gomma o su rotaia.

Il nuovo biglietto (i vecchi saranno validi fino al 31 gennaio e potranno essere cambiati entro il 31 marzo presso gli infopoint del consorzio “Unico”) si chiama “Tic” (Ticket Integrato Campania) e prevede una doppia possibilità per giungere nella destinazione prescelta: quella di servirsi di un solo mezzo di una sola azienda di trasporto (tariffa aziendale) oppure di poter usare più mezzi di più aziende di trasporto (tariffa integrata).

In teoria, questa duplice opportunità per i viaggiatori dovrebbe rappresentare un risparmio.

Nella realtà, invece, confrontando il nuovo schema tariffario con quello del 2013 appena andato in “pensione”, scopriamo che dai Campi Flegrei a Napoli (e viceversa) il viaggio rappresenta un sacrificio economico in più.

Il tranello è presto spiegato ed anche fin troppo evidente.

L’aumento delle fasce tariffarie (da 11 a 16) da parte della Regione ha comportato la “retrocessione” dei quattro comuni del nostro comprensorio di una fascia tariffaria rispetto a quella assegnata fino al 31 dicembre.

Il nuovo schema tariffario in vigore da ieri, 1°gennaio 2015
Il nuovo schema tariffario in vigore da ieri, 1°gennaio 2015

In pratica, Pozzuoli e Quarto passano dalla fascia U1 alla U2, mentre Bacoli e Monte di Procida passano dalla U2 alla U3.

Il vecchio schema tariffario, in vigore fino al 31 dicembre scorso
Il vecchio schema tariffario, in vigore fino al 31 dicembre scorso

Inutile dire che, al crescere della fascia tariffaria (calcolata sulla distanza chilometrica da Napoli), cresce il costo del biglietto e dell’abbonamento.

Ma andiamo agli esempi pratici (che ognuno può ricostruire cliccando su http://www.unicocampania.it/?lang=it&center=inside&colonna=biglietti).

POZZUOLI-NAPOLI (e viceversa)

QUARTO-NAPOLI (e viceversa)

********

CORSA SEMPLICE AZIENDALE: 2 euro (un solo spostamento su un solo mezzo).

BIGLIETTO ORARIO INTEGRATO: 2,50 euro (valido 120 minuti su tutti i mezzi, con un solo spostamento in treno).

Fino al 31 dicembre il biglietto sulla stessa tratta costava 1,70 euro: sono stati soppressi i biglietti giornalieri da 4,80 euro e weekend giornalieri da 3,30 euro.

ABBONAMENTO MENSILE AZIENDALE: 46 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto).

ABBONAMENTO MENSILE INTEGRATO: 57,50 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento mensile sulla stessa tratta costava 49,50 euro.

ABBONAMENTO ANNUALE ORDINARIO AZIENDALE: 368 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto).

ABBONAMENTO ANNUALE ORDINARIO INTEGRATO: 460 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento annuale ordinario sulla stessa tratta costava 340 euro.

ABBONAMENTO ANNUALE ORDINARIO AGEVOLATO AZIENDALE:  331,20 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto, con Isee non superiore a 12.500 euro).

ABBONAMENTO ANNUALE ORDINARIO AGEVOLATO INTEGRATO: 414 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto con Isee non superiore a 12.500 euro).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento annuale ordinario agevolato sulla stessa tratta costava 272 euro.

ABBONAMENTO ANNUALE STUDENTI AZIENDALE: 276 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto).

ABBONAMENTO ANNUALE STUDENTI INTEGRATO: 345 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento annuale studenti ordinario sulla stessa tratta costava 262,10 euro.

ABBONAMENTO ANNUALE STUDENTI AGEVOLATO AZIENDALE: 239.20 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto, con Isee non superiore a 12.500 euro).

ABBONAMENTO ANNUALE STUDENTI AGEVOLATO INTEGRATO: 299 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto, con Isee non superiore a 12.500 euro).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento annuale studenti agevolato sulla stessa tratta costava 222,50 euro.

ABBONAMENTO ANNUALE OVER 65 AZIENDALE: 294,40 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto, con Isee non superiore a 10.000 euro).

ABBONAMENTO ANNUALE OVER 65  INTEGRATO: 368 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto, con Isee non superiore a 10.000 euro).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento annuale over 65 non esisteva.

****

foto d'archivio di Nando Panico
foto d’archivio di Nando Panico

BACOLI-NAPOLI (e viceversa)

MONTE DI PROCIDA-NAPOLI (e viceversa)

*******************

CORSA SEMPLICE AZIENDALE: 2,60 euro (un solo spostamento su un solo mezzo).

BIGLIETTO ORARIO INTEGRATO: 3,20 euro (valido 140 minuti su tutti i mezzi, con un solo spostamento in treno).

Fino al 31 dicembre il biglietto sulla stessa tratta costava 2,20 euro: sono stati soppressi i biglietti giornalieri da 6,30 euro e weekend giornalieri da 3,50 euro.

ABBONAMENTO MENSILE AZIENDALE: 59,80 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto).

ABBONAMENTO MENSILE INTEGRATO: 73,60 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento mensile sulla stessa tratta costava 55,60 euro.

ABBONAMENTO ANNUALE ORDINARIO AZIENDALE:  478,40 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto).

ABBONAMENTO ANNUALE ORDINARIO INTEGRATO: 588,80 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento annuale ordinario sulla stessa tratta costava 467,40 euro.

ABBONAMENTO ANNUALE ORDINARIO AGEVOLATO AZIENDALE:  430,60 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto, con Isee non superiore a 12.500 euro)

ABBONAMENTO ANNUALE ORDINARIO AGEVOLATO INTEGRATO: 529,90 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto con Isee non superiore a 12.500 euro).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento annuale ordinario agevolato sulla stessa tratta costava 368 euro.

ABBONAMENTO ANNUALE STUDENTI AZIENDALE: 358,80 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto).

ABBONAMENTO ANNUALE STUDENTI INTEGRATO: 441,60 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento annuale studenti ordinario sulla stessa tratta costava 322,20 euro.

ABBONAMENTO ANNUALE STUDENTI AGEVOLATO AZIENDALE: 311,20 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto, con Isee non superiore a 12.500 euro).

ABBONAMENTO ANNUALE STUDENTI AGEVOLATO INTEGRATO: 382,70 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto, con Isee non superiore a 12.500 euro).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento annuale studenti agevolato sulla stessa tratta costava 276,30 euro.

ABBONAMENTO ANNUALE OVER 65 AZIENDALE: 382,70 euro (numero illimitato di spostamenti con la stessa azienda di trasporto, con Isee non superiore a 10.000 euro).

ABBONAMENTO ANNUALE OVER 65  INTEGRATO: 471 euro (numero illimitato di spostamenti con più aziende di trasporto, con Isee non superiore a 10.000 euro).

Fino al 31 dicembre, l’abbonamento annuale over 65 non esisteva.

***

POZZUOLI-POZZUOLI

BACOLI-BACOLI

****************

Corsa singola aziendale: 1  euro.

Biglietto giornaliero aziendale: 3  euro.

Abbonamento settimanale aziendale: 10,50 euro.

Abbonamento mensile aziendale: 25 euro.

Abbonamento annuale ordinario aziendale: 187,50 euro.

Abbonamento annuale ordinario agevolato aziendale: 168 euro.

Abbonamento annuale studenti aziendale: 140,60 euro.

Abbonamento annuale studenti agevolato aziendale: 121,90 euro.

Abbonamento annuale over 65 aziendale: 150 euro.

***

POZZUOLI-QUARTO (e viceversa)

POZZUOLI-BACOLI (e viceversa)

QUARTO-QUARTO (e viceversa)

BACOLI-MONTE DI PROCIDA (e viceversa)

MONTE DI PROCIDA-MONTE DI PROCIDA (e viceversa)

***

Corsa singola aziendale: 1,20 euro.

Biglietto orario integrato: 1,60 euro (valido 60 minuti).

Abbonamento mensile aziendale: 30 euro.

Abbonamento mensile integrato: 40 euro.

Abbonamento annuale ordinario aziendale: 210 euro.

Abbonamento annuale ordinario integrato: 280 euro.

Abbonamento annuale ordinario agevolato aziendale: 189 euro.

Abbonamento annuale ordinario agevolato integrato: 252 euro.

Abbonamento annuale studenti aziendale: 157,50 euro.

Abbonamento annuale studenti integrato: 210 euro.

Abbonamento annuale studenti agevolato aziendale:  136,50 euro.

Abbonamento annuale studenti agevolato integrato: 182 euro.

Abbonamento annuale over 65 aziendale: 168 euro.

Abbonamento annuale over 65 integrato: 224 euro.

*** 

Il nuovo biglietto in commercio da ieri, 1°gennaio 2015
Il nuovo biglietto in commercio da ieri, 1°gennaio 2015

POZZUOLI-MONTE DI PROCIDA (e viceversa)

********************

Corsa singola aziendale: 1,80 euro.

Biglietto orario integrato:  2,20 euro (valido 80 minuti).

Abbonamento mensile aziendale: 41,40 euro.

Abbonamento mensile integrato: 50,60 euro.

Abbonamento annuale ordinario aziendale: 331,20 euro.

Abbonamento annuale ordinario integrato: 404,80 euro.

Abbonamento annuale ordinario agevolato aziendale: 298,10 euro.

Abbonamento annuale ordinario agevolato integrato: 364,30 euro.

Abbonamento annuale studenti aziendale: 248,40 euro.

Abbonamento annuale studenti integrato: 303,60 euro.

Abbonamento annuale studenti agevolato aziendale:  215,30 euro.

Abbonamento annuale studenti agevolato integrato:  263,10 euro.

Abbonamento annuale over 65 aziendale: 265 euro.

Abbonamento annuale over 65 integrato: 323,80 euro.

***

QUARTO-MONTE DI PROCIDA (e viceversa)

********************

Corsa singola aziendale: 2,20 euro.

Biglietto orario integrato:  2,80 euro (valido 100 minuti).

Abbonamento mensile aziendale: 50,60 euro.

Abbonamento mensile integrato: 64,40 euro.

Abbonamento annuale ordinario aziendale: 404,80 euro.

Abbonamento annuale ordinario integrato: 515,20 euro.

Abbonamento annuale ordinario agevolato aziendale: 364,30 euro.

Abbonamento annuale ordinario agevolato integrato: 463,70 euro.

Abbonamento annuale studenti aziendale: 303,60 euro.

Abbonamento annuale studenti integrato: 386,40 euro.

Abbonamento annuale studenti agevolato aziendale:  263,10 euro.

Abbonamento annuale studenti agevolato integrato:  334,90 euro.

Abbonamento annuale over 65 aziendale: 323,80 euro.

Abbonamento annuale over 65 integrato: 412,20 euro.

***

Di fronte a questo aggravio di costi per i cittadini, finora la politica locale si segnala negativamente per il suo silenzio.

L’unico a protestare finora è stato il sindaco bacolese Ermanno Schiano, che ha scritto una lettera al presidente regionale Caldoro e all’assessore campano ai trasporti Vetrella per “sottolineare il paradossale aumento delle tariffe che giunge in un momento caratterizzato da innumerevoli disagi per gli utenti del servizio di trasporto pubblico” e chiedere “il miglioramento del servizio per scongiurare l’aumento del costo dei biglietti e degli abbonamenti”.

Tutto tace invece dall’Amministrazione di Monte di Procida e dalla commissione straordinaria di Quarto, ma soprattutto da Pozzuoli, dove il sindaco Enzo Figliolia, così prolifico di comunicati stampa, non ha speso ancora una sillaba per difendere i puteolani da questi rincari spropositati ed ingiusti.

Chissà: magari è distratto dalle “feste” oppure non vuole inimicarsi né Vetrella nè Caldoro, con i quali il mese scorso ha fatto ben due passerelle nel giro di otto giorni (4 e 12 dicembre) per “inaugurare” il tunnel che collegherà via Campana con l’ex area Sofer…

E non meno rumoroso appare il silenzio del consigliere regionale Pasquale Giacobbe, unico rappresentante puteolano  e flegreo in seno all’istituzione che ha deciso quest’ulteriore “prelievo” dalle tasche di migliaia di cittadini.

Anche se l’ex Sindaco (così come l’attuale Sindaco) non ha alcuna responsabilità di questa scelta, per il ruolo che ricopre sarebbe giusto e doveroso che esternasse il suo pensiero in merito…