HomenewsStipendio in ritardo, 70...
spot_imgspot_img

Stipendio in ritardo, 70 Lsu bloccano la strada: un’ora di ingorgo

spot_imgspot_img

Singolare protesta, quella di stamattina, da parte di circa 70 lavoratori socialmente utili in forza al Comune. Gli operai infatti hanno bloccato per un’ora via Terracciano in segno di protesta contro il ritardato pagamento di una parte delle proprie spettanze.

Per un disguido telematico tra il Municipio, la sede centrale del Banco di Napoli (tesoriere dell’Ente) e la filiale dello stesso istituto di credito deputata alla liquidazione di quelle somme, i soldi tanto attesi dagli Lsu non erano ancora disponibili all’orario di apertura dello sportello.

La protesta dei lavoratori all'esterno del Banco di Napoli in via Terracciano (foto enzo buono)
La protesta dei lavoratori all’esterno del Banco di Napoli in via Terracciano (foto enzo buono)

I lavoratori così hanno occupato la sede stradale, paralizzando il traffico in un orario di punta (tra le 8.30 e le 9.40) e facendo imbestialire numerosi automobilisti.

Sul luogo della manifestazione sono immediatamente intervenuti poliziotti e vigili urbani.

banconote-euroE, come per “miracolo”, l’intoppo burocratico si è sbloccato consentendo ai socialmente utili di percepire la sola integrazione oraria pagata dal Comune.

Il sussidio Inps di 580 euro mensili (più eventuali assegni familiari) è infatti ancora bloccato dalla Corte dei Conti, che ha contestato la proroga dei progetti Lsu per il 2017 a tutti i Comuni che non hanno avviato alcun tipo di stabilizzazione per questi lavoratori.

Una vertenza, quest’ultima, che, se non dovesse essere risolta, rischia di far esplodere una vera e propria bomba sociale in numerose città della Campania, a cominciare da Pozzuoli.

spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati