Al Comune ci saranno anche dei fanfaroni ma leggono attentamente Pozzuoli21 e non hanno perso tempo a mettere una toppa all’incredibile disattenzione che il nostro blog (grazie ad un occhiuto lettore) ha segnalato ieri ma si perpetrava ormai da qualche anno.

E’ stata infatti cancellata in giornata (e tinteggiata di nero) la striscia blu  disegnata proprio a ridosso dell’ingresso dei resti archeologici dell’antica Scuola dei Flautisti, in viale Capomazza, dove lo stesso Municipio aveva già installato un paletto per impedire il parcheggio.

Lo stallo di sosta “abusivo-autorizzato” dunque non esiste più e si è messa la parola fine a questa assurdità.

L’auspicio, ovviamente, è che cose del genere non si ripetano in futuro.

Per evitarle basterebbe un po’ di buon senso e, soprattutto, un minimo di attività di controllo, da parte di funzionari e dirigenti (pagati anche per questo), sul lavoro dei propri sottoposti.