Il 31 luglio ne abbiamo pubblicamente denunciato l’estrema pericolosità attraverso la segnalazione di un lettore, dieci giorni dopo il Comune  ha accertato l’effettiva esistenza di gravi rischi per la pubblica incolumità, il 13 agosto il Sindaco l’ha chiusa al traffico con un’ordinanza CLICCA QUI PER LEGGERLA e da 48 giorni è ancora impraticabile la rampa “ufficiosa” che collega i veicoli provenienti da Licola sulla variante Anas con la zona di via Brancati a Monterusciello.

Stamattina, i residenti della zona hanno manifestato sul posto per chiedere l’immediata riapertura di un varco di entrata e di uscita comodissimo per moltissimi automobilisti e centauri residenti nel quartiere.

Per placare gli animi sono dovuti intervenire perfino i carabinieri, ma Figliolia, con un post sulla sua pagina Facebook, ha spiegato come stanno le cose.

Ci vorrà dunque ancora del tempo per tornare alla normalità. Ed è bene che si faccia tutto con la massima attenzione per capire l’esatta natura del problema e mettere definitivamente in sicurezza quello svincolo.

Piuttosto, a nostro avviso, quel che colpisce maggiormente di tutta la vicenda è la scarsa capacità di controllo del territorio da parte di chi avrebbe dovuto accorgersi della situazione ben prima del nostro articolo.

Se un cittadino qualsiasi non avesse allertato Pozzuoli21, nel caso in cui non fosse sprofondata la carreggiata,  su quel pezzo di ferro conficcato (da chi?) nell’asfalto sarebbe rimsto infilzato il primo sfortunato motociclista di passaggio!