Un odontoiatra che lavora al rione Toiano è risultato positivo al tampone che verifica il contagio da Covid.

La notizia è ormai di dominio pubblico ed ha trovato riscontro proprio tra i pazienti del medico, uno dei quali, stando ad alcune indiscrezioni, lo avrebbe contagiato, evidentemente da asintomatico, visti i rigorosi protocolli di sicurezza vigenti soprattutto negli studi medici.

E’ stato  lo stesso professionista, con scrupolo e buon senso, a provvedere (direttamente o attraverso la sua segretaria, attualmente in quarantena) a rintracciare tutti gli assistiti che hanno avuto contatti con lui negli ultimi giorni all’interno dell’ambulatorio di via Cicerone (nel frattempo chiuso al pubblico), per avvisarli di quanto accaduto e consigliare loro di informare immediatamente il medico di famiglia per i controlli del caso.

Inevitabile il diffondersi del panico in tutto il quartiere della seconda ricostruzione postbradisismica.

Una reazione purtroppo umanamente comprensibile vista la vastissima clientela del dentista tra le migliaia di residenti nel rione, in cui adesso si teme l’esplosione di un focolaio.

Ipotesi che speriamo possa essere al più presto scongiurata grazie alla tempestività con cui la vittima del contagio ha allertato chi di dovere, attivando la rete di prevenzione garantita dalla medicina di base.