Uno scarico fognario nelle acque di Pozzuoli (foto di repertorio)

Un tratto di mare troppo inquinato costringe la Lega Navale ad emigrare da Pozzuoli a Nisida per poter effettuare in sicurezza i corsi di Vela.

Ha davvero dell’incredibile la decisione presa dal sodalizio e comunicata ai propri soci con una mail inviata ieri a firma della segreteria della sezione puteolana.

“La LNI informa che, a causa del persistere di rilascio di scarichi abusivi non identificati nello specchio d’acqua da cui partono i corsi di vela, a tutela degli allievi – si legge nel documento – ha deciso di spostare tutte le attività Optimist e Laser 16 presso la Base Nautica di Nisida (Via Nisida 23 – Napoli) Le lezioni si svolgeranno a partire da sabato 22 e proseguiranno domenica 23 aprile secondo il calendario stabilito, senza alcuna modifica (…). Ci scusiamo per l’inconveniente non dipendente della nostra volontà”.

Il testo della mail spedita ieri dalla Lega Navale di Pozzuoli

I bambini ed i ragazzi iscritti alla scuola di Vela si esercitano nello specchio d’acqua che si trova subito dopo i cantieri “Maglietta”, poco distante dalla base nautica della Lega Navale Italiana, situata a ridosso del mercato ittico all’ingrosso.

La notizia è preoccupante soprattutto alla luce degli ottimistici dati diffusi appena tre settimane fa dal Comune di Pozzuoli a proposito della balneabilità del litorale puteolano.

Ci auguriamo dunque che si faccia immediatamente chiarezza su questi sversamenti fuorilegge, con l’individuazione della loro provenienza e la punizione dei colpevoli.

Commenti