Lydia De Simone tra Paolo Tozzi e Francesco Borrelli quando fu nominata assessore

Scoppia la guerra nei Verdi di Pozzuoli alla vigilia del secondo consiglio comunale, in programma tra poche ore.

Con un comunicato stampa diramato pochi minuti fa, il consigliere comunale Lydia De Simone (ex assessore alle politiche sociali) congiuntamente al primo dei non eletti, il professor Vittorio Festa, ha annunciato la sua fuoriuscita dal gruppo consiliare e dal partito.

Paolo Tozzi, Fiorella Zabatta e Lydia De Simone

Una frattura consumatasi all’indomani della nomina dell’assessore in quota Verde, il vicesindaco Fiorella Zabatta, fortemente voluta dal consigliere regionale Francesco Borrelli e  dal consigliere metropolitano e puteolano Paolo Tozzi.

“L’11 giugno, i Verdi hanno ottenuto un grande risultato elettorale – si legge nella nota a firma congiunta di De Simone e Festa–  con la percentuale dell’8% oggi sono il secondo partito della coalizione elettorale a sostegno del neoeletto sindaco Figliolia. Nonostante la prospettiva di consolidare il risultato nell’ottica di una crescita sul territorio locale, perché il contributo alla città fosse concreto ed incisivo, ad oggi ribadiamo il sostegno a questa Amministrazione ma non possiamo condividere scelte politiche interne imposte senza la condivisione di chi, a questo risultato, ha contributo attivamente ed in prima persona. Tali atteggiamenti ci inducono a continuare la nostra battaglia politica fuori dal partito e dal gruppo consiliare dei Verdi”.