L'accusato fermato dalla polizia nella prima traversa Cappuccini

E’ stato fermato e condotto al Commissariato di Pozzuoli l’uomo che, circa un’ora fa, ha tentato di adescare tre ragazze sul lungomare di via Napoli.

Il balordo (originario di Napoli ma del quale ancora non si conoscono le generalità), secondo quanto raccontato dalle mancate vittime (due maggiorenni e una minorenne) ha pedinato il terzetto sulla passeggiata all’altezza dell’ex ristorante “Vicienz’ ‘a ‘mmare” e, mettendosi di fronte a loro, ha iniziato a masturbarsi, proseguendo nella sua “esibizione” anche quando gli è stato intimato di smetterla.  

L’uomo durante il fermo da parte degli agenti del Commissariato

La scena è stata notata da alcuni operai al lavoro a poche decine di metri di distanza in un noto locale della zona.

I manovali, insieme con altri passanti, lo hanno inseguito per i vicoli della zona e, alla prima traversa Cappuccini, il malcapitato è stato malmenato e, dopo pochi minuti, “salvato” dal linciaggio grazie all’intervento della polizia, allertata nel frattempo da alcuni testimoni oculari.

Si attende ora di capire quali saranno i provvedimenti assunti a suo carico.

Commenti