E’ successo di tutto poco prima delle 15 al “Conad” di corso Terracciano, dove i carabinieri sono dovuti intervenire per arrestare un uomo che ha dato in escandescenze all’interno del supermercato.

Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto il mancato cliente (pare sia un ex pugile di origine russa) aveva infatti deciso di non voler pagare una bottiglia di liquore.

Da lì si è scatenato il putiferio. Il personale del “Conad” ha cercato di convincerlo a saldare il conto ma, per tutta risposta, l’energumeno ha opposto una ferma resistenza fisica minacciando di prendere a botte chiunque cercasse di ricondurlo alla ragione e  di danneggiare tutto ciò che gli capitava a tiro.

Nel frattempo, dall’interno del supermercato, qualcuno ha allertato i carabinieri che sono giunti sul posto, ma la situazione è addirittura peggiorata perché l’uomo vedendosi accerchiato, ha aggredito anche i militari dell’Arma, che hanno dovuto chiedere i rinforzi ad altre due pattuglie.

Dopo una violenta colluttazione (e, sembra, addirittura lo spruzzo di uno spray al peperoncino) per lui sono scattate le manette, mentre per almeno un paio di uomini della Benemerita  è stato necessario il ricovero al pronto soccorso in ambulanza.

Commenti