Pompieri e poliziotti sul luogo della tragedia

Sebastiano Marino, un operaio edile di 62 anni, originario di Trentola, è morto in serata all’ospedale “San Paolo” dopo essere precipitato all’interno del cantiere per il rifacimento di due impianti fognari sul lungomare di via Napoli.

L’uomo è deceduto alcune ore dopo il ricovero nel nosocomio di Fuorigrotta, dove è stato condotto a bordo di un’auto nel primo pomeriggio. 

La morte sarebbe avvenuta a causa delle gravissime ferite riportate dopo essere rimasto infilzato da un palo a seguito della caduta.

Sul posto, da un paio d’ore, ci sono Vigili del Fuoco e Polizia Scientifica per i rilievi del caso.

Il cantiere, in cui una ditta di Quarto lavorava per conto del Comune di Pozzuoli, è stato sequestrato.  

Sebastiano Marino, la vittima dell’incidente sul lavoro

La vittima dell’incidente era una persona molto conosciuta a Trentola.

Sebastiano Marino svolgeva infatti il ruolo di Ministro dell’Eucaristia presso la locale parrocchia di San Michele.

L’Azione Cattolica del paese gli ha dedicato anche un ricordo su Facebook.

Sul corpo dell’uomo è stata disposta l’autopsia.

Commenti