In via Gerolomini, da circa tre mesi un paletto dissuasore della sosta era ormai pericolosamente in bilico sul marciapiede.

La causa? Una manovra errata da parte di un’auto, che, sia pure “inseguita” dai vigili urbani, non è stata mai individuata, nonostante le telecamere di sorveglianza presenti nei paraggi.

Ci si aspettava però che dal Municipio, su segnalazione della polizia municipale, intervenissero per riparare quel dissesto.

Invece niente.

E così, dopo l’ennesimo inciampo con infortunio di una persona anziana sui “frutti” del sinistro (buco nel marciapiede e sampietrini volanti), stamattina alcuni volontari si sono premurati di provvedere , a proprie spese, al ripristino dello stato dei luoghi.

 

In men che non si dica, i “cazzimbocchi” sono stati risistemati, il paletto raddrizzato ed assicurato alla base.

Onore e merito a questi preziosi cittadini, nota di biasimo per il responsabile del danno e per il Comune (parzialmente o totalmente) “latitante”.