Il sindaco Enzo Figliolia

Ricevo e pubblico*

“Anche sulla delicata questione della stabilizzazione degli LSU il Sindaco Figliolia non si smentisce, mostrandosi arrogante ed ipocrita come spesso accade”.

Lo sostengono i consiglieri di opposizione Antonio Caso e Domenico Critelli del M5S e Raffaele Postiglione di “Pozzuoli ORA”, promotori di un ordine del giorno finalizzato alla stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili puteolani.

Secondo PostiglioneIl primo cittadino attacca a testa bassa il governo, che ricordo essere anche il suo governo, e l’emendamento alla Legge di Bilancio 2020, votato anche dal suo PD, per nascondere la sua scarsa volontà di procedere alle assunzioni. Il disegno della maggioranza Figliolia è noto a tutti ed è chiaramente espresso nei documenti di programmazione: non assumere più operatori e collaboratori di “bassa” categoria (A e B) ed attuare l’esternalizzazione selvaggia di lavori e servizi, a favore dei privati. Il risparmio del loro disegno è tutto da dimostrare ma gli effetti devastanti sulla qualità del lavoro che si andrà generando sono certi: precarietà e macelleria sociale”.

I due consiglieri pentastellati, Caso e Critelli, rincarano la dose: “Figliolia farebbe bene a non strumentalizzare e a mostrare spirito collaborativo, in ballo c’è la vita di circa 200 famiglie. È da un anno che seguiamo la questione insieme al consigliere regionale Gennaro Saiello e la senatrice Silvana Giannuzzi. L’emendamento presentato potrà anche comportare delle sfide sul piano applicativo, ma grazie ad esso finalmente viene affrontata seriamente la tematica con la volontà politica di porre fine alla precarietà, più che ventennale, di questi lavoratori. E comunque i nostri parlamentari sono al lavoro per fugare ogni dubbio e superare eventuali “criticità. Porsi in scia con il nostro spirito costruttivo sarebbe l’atteggiamento più giusto. Perché un esito positivo sarebbe una vittoria di tutti”.

*comunicato stampa dei consiglieri comunali Antonio Caso (Movimento Cinque Stelle), Domenico Critelli (Movimento Cinque Stelle) e Raffaele Postiglione (Pozzuoli Ora!)

Commenti