Due piccole valigie abbandonate sull’asfalto hanno fatto scattare l’allarme bomba in via Luciano.

Dalle 13 alle 15, la zona compresa tra l’ex sede del liceo scientifico e l’ingresso secondario della Curia, è stata infatti chiusa al traffico e blindata da carabinieri e vigili del fuoco dopo una telefonata che ha segnalato le presenze “sospette” per terra.

Inutile dire che, dopo quanto accaduto una settimana fa a Parigi, il livello di attenzione è altissimo.

Così come, per la verità,  altrettanto elevato è il rischio di imbattersi in mitomani o in segnalazioni eccessivamente preoccupanti rispetto alla realtà delle cose.

E, come era prevedibile, l’arrivo degli artificieri ha dimostrato che non c’era alcun pericolo: le valigette sono state fatte esplodere ed al loro interno c’erano soltanto abiti dismessi.

Due le ipotesi: o si è trattato di uno stupido scherzo oppure quelli erano i bagagli “dimenticati” o “parcheggiati” sul posto da uno dei tanti senza fissa dimora presenti sul nostro territorio.