HomeElezioni ComunaliVicente Carlos Migliucci e...

Vicente Carlos Migliucci e Mariasole La Rana presentano la loro candidatura con Europa Verde a sostegno di Gigi Manzoni sindaco

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Mariasole La Rana e Vicente Carlos Migliucci, candidati al Consiglio Comunale con Europa Verde a sostegno di Gigi Manzoni sindaco, sabato 4 giugno alle ore 18.30, hanno tenuto una tavola rotonda sui temi “Referendum” e “Ambiente”, in chiusura della campagna elettorale per le elezioni amministrative che si terranno a Pozzuoli il 12 giugno prossimo.

Tantissimi gli amici e sostenitori presenti, che hanno riempito la corte di Villa Avellino.

Sono intervenuti all’evento il candidato sindaco Gigi Manzoni, il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, il presidente del consiglio federale regionale di Europa Verde, Rosario Pugliese, il co-portavoce cittadino di Pozzuoli Gennaro Andreozzi, i co-portavoce provinciali di Europa Verde Francesca Imbaldi e Agostino Galiero, il co-portavoce regionale GEV Campania Giuseppe Cuccurese e la co-portavoce GEV della Provincia di Napoli Angelita Amato , il rappresentante degli studenti universitari della Federico II Francesco Miragliuolo e il nostro consigliere cittadino Mario Elefante.

Era presente un folto gruppo di Europa Verde, in particolare, si ricordano i membri del comitato scientifico Augusto Lacala e Luigi Esposito, rispettivamente co-portavoce cittadino di Europa Verde di Napoli e di Benevento e la co-portavoce cittadina di Pozzuoli Cristina Cortile,  ed I consiglieri cittadini di Europa Verde Ruggiero Vallario, Marcello Mirata ed Enzo Pafundi, già consigliere comunale.

I due consiglieri cittadini di Europa Verde hanno chiarito che la scelta di fare una tavola rotonda anziché il classico comizio elettorale è dipesa dal desiderio, da un lato, di fare chiarezza a livello informativo sui punti del referendum per i quali i cittadini italiani sono chiamati a votare il prossimo 12 giugno, dall’altro, di dare voce ai giovani, attraverso i GEV (giovani di Europa Verde) e il rappresentante degli studenti della Università Federico II di Napoli.

La profonda convinzione che la parola vincente oggi sia “Insieme” e, come direbbe il candidato sindaco Gigi Manzoni, “Noi” ha spinto La Rana e Migliucci ad aprire il dialogo con le nuove generazioni, in coerenza con un lavoro di apertura e dialogo continui, svolto in questi anni, e che in questi ultimi mesi è sfociato nella trasmissione televisiva “Il Verde e l’Azzurro”, in onda sul canale 555 del digitale terrestre Campi Flegrei ogni giovedì sera alle ore 20.00, di cui Migliucci è il conduttore insieme ad Andreozzi e La Rana un’ospite assidua.

Uniti da un rapporto di amicizia e stima reciproci di vecchia data (erano compagni di scuola al liceo), i due consiglieri cittadini, oltre a presentare i punti salienti del programma di Europa Verde, hanno voluto evidenziare la compattezza del gruppo di appartenenza che gli consente di operare su più fronti e, in maniera variegata, su tutto il territorio flegreo.

Le affermazioni fatte si sono rivelate subito veritiere, grazie all’interessante carrellata di interventi che si sono succeduti durante la serata.

I due candidati, inoltre, ci hanno presentato la loro storia politica, con lo scopo di dare corpo e solidità ai loro nomi.

Vicente Carlos Migliucci ha iniziato il suo percorso politico al liceo come rappresentante d’istituto, è stato poi rappresentante degli studenti universitari, membro del direttivo dell’Associazione Italiana Odontoiatri, candidato con i Verdi al consiglio comunale nelle elezioni comunali di Pozzuoli del 2011 e del 2017. Di recente è stato eletto Consigliere Federale Nazionale della Federazione Verdi, referente di Europa Verde per l’Area Flegrea, individuato come delegato alla fondazione nazionale di Europa Verde, eletto consigliere federale nazionale nel 2021. Si tratta, dunque, di un impegno politico costante nel tempo, che lo ha visto rivestire numerosi ruoli istituzionali, in cui si è sempre distinto per le sue capacità diplomatiche, di dialogo e di guida.

Mariasole La Rana ha, invece, seguito un percorso diverso, ma altrettanto solido. Si dichiara di sinistra e dal pensiero indipendente. Negli anni universitari è stata membro del direttivo di Rifondazione Comunista di Pozzuoli intitolato al carissimo padre Ennio la Rana, che negli anni ’70 e ’80 è stato un punto di riferimento importante per la sinistra extraparlamentare e poi per il PCI di tutta l’area partenopea e non solo. Sempre negli anni universitari, Mariasole La Rana è stata Presidente dell’associazione culturale Rosa Luxemburg. Successivamente, negli anni della maturità, è stata militante politica nella lista civica “Terra e Libertà” nel Comune di Sant’Arcangelo Trimonte in provincia di Benevento, dedicandosi ai temi dell’ambiente, della lotta all’inquinamento, del diritto a sistemi di smaltimento dei rifiuti compatibili con la tutela dell’ambiente, nonché dell’agricoltura e del benessere delle popolazioni sannite. Docente di Filosofia e Storia, ha avuto l’opportunità e la fortuna, in questi anni, di collaborare con l’Organizzazione Non Governativa Mani Tese, che da oltre cinquant’anni si batte per la giustizia sociale, economica e ambientale nel mondo, portando tra i banchi di scuola il tema ambientalista attraverso i pcto. Dichiara di avere coniugato negli anni l’interesse per i diritti sociali con quello per i diritti ambientali, cosa che l’ha portata naturalmente ad approdare ad Europa Verde, di cui è attualmente consigliera cittadina a Pozzuoli.

Pur avendo seguito percorsi di vita politica diversa, i due vecchi amici si sono ritrovati uniti nella scelta politica ambientalista, che ritengono, allo stato attuale, l’unica vera e sensata scelta politica possibile.

Hanno poi elencato i punti salienti del programma per Pozzuoli, che ruotano, in coerenza con le loro convinzioni, intorno ai temi centrali dei diritti ambientali e sociali.

La Pozzuoli che si configurano davanti è una Pozzuoli in cui la forbice tra centro e quartieri periferici venga drasticamente ridotta grazie ad un potenziamento massivo dei trasporti pubblici di collegamento, da un lato, ad una lotta senza tregua alle discariche abusive e per la realizzazione di aree verdi attrezzate e inclusive, dall’altro.

Lo scopo è consentire agli abitanti puteolani di accedere al centro con facilità senza l’obbligo di ricorrere alla macchina e di rendere i quartieri periferici da “vivere piacevolmente nel verde”.

Va certamente migliorato anche il centro, rendendo balneabile il mare e utilizzabili le spiagge, affrontando l’annosa questione dei negozi troppo spesso vuoti e intervenendo sul turismo.

Sono stati toccati poi altri temi, quali: parco inclusivo; lavoro in chiave di riconversione ecologica; sanità; piantumazione massiva di alberi (quelli giusti!) per ricreare viali alberati; sportello permanente di ascolto per una cittadinanza attiva; Pozzuoli Green Festival per promuovere il radicamento di una cultura Green locale e il turismo.

I due candidati al Consiglio Comunale, attraverso il racconto delle loro storie e la presentazione dei punti salienti del programma di Europa Verde, insieme al folto gruppo cittadino di Europa Verde presente all’evento, hanno mostrato di avere le idee chiare sul da farsi e di essere pronti a lottare in ogni modo per la tutela ambientale e sociale.

Con quest’evento hanno ancora una volta dimostrato che dove c’è il NOI ci sono varietà di idee, competenze, proposte e azioni!

(messaggio politico autogestito a pagamento)

spot_img

Ultimi articoli pubblicati