Il filmato e le foto che vedete ci arrivano da via Angelo Compagnone, una traversa del lungomare di via Napoli, dove oggi pomeriggio, poco dopo le 17, si sono vissuti momenti di tensione e spavento.

Il tutto a causa di alcune auto  (presumibilmente di residenti, visto che quell’area rientra nella Ztl, oggi in vigore dalle 11 alle 4 del mattino) parcheggiate in modo tale da impedire il transito ai mezzi di soccorso.

L’autista della prima delle due ambulanze giunta sul posto per soccorrere una persona che si era sentita male, una volta constatata l’impossibilità di arrivare a destinazione a causa di quella sosta selvaggia, ha dovuto fare retromarcia e imboccare il viale Cappuccini come itinerario alternativo per raggiungere il paziente.

Ma anche qui si è trovato di fronte alle stesse difficoltà e si è dovuto attendere che chi intralciava il passaggio provvedesse a renderlo libero.

In tutto, circa dieci minuti di tempo perso a chiedere “permesso” per poter prestare aiuto a chi ne aveva fatto richiesta.

Immaginate quale tragedia si sarebbe consumata se si fosse trattato di un intervento salvavita.

Sul posto sono intervenuti i vigili urbani a sanzionare le auto in divieto di sosta, portate via dai legittimi proprietari prima che potesse intervenire il carro attrezzi…