Puntuali come un orologio svizzero, moltissimi locali, durante feste private o serate danzanti, continuano a sparare fuochi artificiali a volontà nelle ore notturne.

Il filmato che vedete risale a ieri, nella zona di piazza Capomazza, dove una notissima attività, così come tante altre sul nostro territorio, attrae la propria clientela con rumorosi spettacoli pirotecnici, per la “gioia” di chi vorrebbe riposare, oppure ha bimbi piccoli svegliati nel sonno di soprassalto o animali domestici, che soffrono particolarmente questo frastuono.

La cosa più grave è che tutto ciò accade anche quando in strada ci sono pattuglie di vigili urbani, polizia e carabinieri.

Organi preposti al rispetto di un’ordinanza (CLICCA QUI PER LEGGERLA) con cui il sindaco Figliolia, sin dal settembre 2015, aveva vietato tassativamente questo tipo di attività, se non espressamente autorizzate, prevedendo sanzioni e perfino la sospensione della licenza per i trasgressori.

A Pozzuoli dunque, pur di fare impresa e profitto, si può disturbare impunemente la quiete pubblica?

Evidentemente sì…

Commenti