Ricevo e pubblico*

Finalmente abbiamo gli assessori, una vicesindaco, Fiorella Zabatta, che grazie al suo partito di riferimento (i Verdi), dovrebbe tenere a cuore tutte le problematiche ambientali, a cominciare dalla crisi idrica che continua a terrorizzare l’intera penisola, costringendo, moltissimi Sindaci ad emanare provvedimenti contro lo sperpero di acqua potabile, arrivando a razionalizzare la distribuzione, proprio come è avvenuto a Pozzuoli il 23 giugno.

Il problema, grazie al cambiamento climatico e alla mancanza di piogge, sembra però ingigantirsi, costringendo il Presidente della Regione Campania, De Luca, a richiedere ufficialmente lo stato di calamità naturale.

Come già ampiamente sottolineato attraverso questo blog, mi sono permesso di suggerire alcuni provvedimenti che il Comune dovrebbe immediatamente adottare.

Tra questi c’era l’immediata chiusura di tutti gli allacciamenti idrici abusivi sparsi sull’arenile di via Napoli.

Detto questo, vi mostro alcune foto e un brevissimo video, che fanno capire il senso di quello che cerco di dire a parole.

Immagini che dovrebbero farci indignare, specialmente nei confronti di chi dovrebbe concederci lo stato di calamità naturale e, perché no, anche nei confronti dei concittadini ai quali è stata tagliata la fornitura idrica.

Signor Sindaco, ce la vogliamo dare una mossa?

In alternativa potrebbe spiegarci il senso dei suoi provvedimenti sul risparmio idrico con relativi tagli del 23 giugno?

Signora Vicesindaco, iniziamo a lavorare sul serio affrontando qualcosa di tosto?

*Vito Bondi

Commenti