In 200 tra studenti, insegnanti e genitori del “Tassinari” hanno preso parte stamattina al flash mob di protesta sulla piazza a mare per chiedere la riapertura della scuola.

L’istituto tecnico, che la Città Metropolitana (inquilino dello stabile) ha chiuso dal 23 dicembre scorso per problemi di vulnerabilità sismica, potrebbe infatti riaprire almeno parzialmente nell’unica ala dell’edificio risultata agibile dopo una verifica tecnica.

Ciò consentirebbe di ospitare 20 classi a rotazione, permettendo dunque anche lo svolgimento degli esami di maturità in presenza, così come previsto dalla legge.

Ma l’Amministrazione Provinciale continua a non dare risposte alla dirigenza dell’istituto.

E così, tramite manifestazioni come quella di oggi (organizzata dalla sezione puteolana di Europa Verde, col commissario cittadino Gennaro Andreozzi e il consigliere nazionale Vicente Migliucci), si cerca di sensibilizzare sia l’opinione pubblica che le istituzioni ad accelerare la risoluzione del problema.

Di seguito vi mostriamo un video e due foto dell’iniziativa di protesta terminata poco fa.

Tutte le altre immagini potrete vederle iscrivendovi al gruppo Facebook “Il Tassinari esiste!”.