Sconfortante. E’ l’unico aggettivo che riusciamo a trovare per le opere di riqualificazione della nuova villetta del Carmine.

In corso dal 15 gennaio, gli interventi (oltre che oggetto di polemica per l’eccessiva cementificazione) sono ancora ben lontani dal concludersi.

Anche oggi, come accade fin troppo spesso, il cantiere era deserto. “I lavori dovevano durare 120 giorni – sottolinea un nostro lettore – Se sono giorni solari, il tempo è già scaduto da un mese, se sono invece lavorativi finiremo forse a Natale, visto come se la stanno prendendo comoda. Intanto è arrivata l’estate e  abbiamo perso l’unico spazio pubblico che avevamo per socializzare nel quartiere. Chi controlla la ditta? E chi controlla i controllori? Dormono tutti al Comune?”.