Il produttore Paolo Lubrano

E’ un’attesa infinita quella per la suggestiva illuminazione all’interno del Tempio di Serapide.

Prevista per le trascorse festività natalizie (ma mai inserita nel calendario di eventi organizzato dal Comune), l’opera voluta dal produttore Paolo Lubrano (realizzata dall’architetto Filippo Cannata ed autofinanziata con fondi privati garantiti dagli sponsor del premio “Civitas”) vedrà infatti probabilmente la “luce” (è proprio il caso di dirlo) durante le festività di Pasqua, ossia tra fine marzo e inizio aprile.

I 149 corpi a sorgente led sono già installati e pronti per essere attivati ma, superato qualche imprevisto tecnico non di poco conto (il sistema wireless inizialmente progettato pare  non abbia retto al notevole inquinamento elettromagnetico della zona e dunque si è dovuto provvedere a sostituirlo con la tradizionale alimentazione via cavo) ora si attende di installare una regia mixer di ultima generazione, in grado di sfruttare al massimo le potenzialità di un’app che consentirà di interagire con l’impianto dal cellulare e dal pc.

La curiosità cresce e il circuito mediatico nazionale già dà la cosa per fatta (di seguito il servizio della trasmissione Rai “Mezzogiorno Italia”, rilanciato domenica scorsa dal sindaco Enzo Figliolia sulla propria pagina Facebook): non resta dunque che aspettare la data ufficiale (e, si spera, definitiva) di questo bellissimo spettacolo che aspettiamo ormai da quando fu annunciato per la prima volta, il 2 ottobre 2015.

IL SERVIZIO DEL PROGRAMMA RAI “MEZZOGIORNO ITALIA”