Miete altre vittime l’eterno conflitto tra interesse pubblico e diritti dei cittadini. Accade in via Celle, al parco Cicerone, dove alcune famiglie da circa un mese hanno perso il sonno a causa dei lavori  di manutenzione ai binari della vicina linea ferroviaria “metropolitana” sulla tratta che da Pozzuoli conduce verso Villa Literno.

Lavori molto rumorosi, che, per quattro ore, dalle 23 alle 3 di ogni notte, rendono materialmente impossibile il riposo, così come peraltro era già capitato dietro le quinte del lungomare di via Napoli con le opere di sostituzione delle traversine sui binari della ferrovia Cumana.

Alcuni residenti, sull’orlo di una crisi di nervi, ci hanno scritto inviandoci un video che testimonia la situazione e chiedendo di pubblicizzare il loro problema, che probabilmente si tradurrà in un esposto.

IL VIDEO

Noi giriamo la segnalazione a chi di dovere, con un interrogativo: se è vero che effettuare certi interventi di notte riduce i disagi di giorno, è mai possibile non riuscire a trovare un sistema per non infastidire chi ha la sfortuna di risiedere nei paraggi di queste attività?

Ricordiamo, tra l’altro, che il “disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone” è un reato punito dall’articolo 659 del codice penale.