Una curiosa lamentela arriva dai residenti  nelle case sul lungomare che “affacciano” sui binari della ferrovia Cumana nei pressi della stazione “Cappuccini”.

Il problema? Ce lo hanno esposto nel video di pochi secondi che vi proponiamo e riguarda l’eccessiva rumorosità dell’impianto frenante dei nuovissimi convogli in circolazione ormai da qualche anno.

“Siamo passati dalla padella alla brace – ci dicono gli abitanti del posto – Con i vecchi treni, al loro passaggio, le nostre case tremavano come se ci fosse il terremoto, e abbiamo risolto ottenendo la sostituzione di tutte le traversine dei binari in prossimità della stazione. Con i nuovi treni, invece, lo stridore dei freni è da esaurimento nervoso.  Immaginate un rumore del genere sentito decine di volte al giorno, tutti i giorni, dalle cinque del mattino alle dieci di sera. Non sappiamo per quale motivo ciò avvenga e nemmeno ci interessa, ma l’Eav deve assolutamente prendere provvedimenti altrimenti saremo costretti ad andare per vie legali…”.

In effetti, questi cittadini hanno ragioni da vendere.

Ci auguriamo che l’ex Sepsa intervenga e abbatta (o quanto meno riduca sensibilmente) questo insopportabile inquinamento acustico.

Commenti