Vigili e Capitaneria stamattina hanno cinto d’assedio il lungomare di via Napoli, a caccia di lettini e ombrelloni non autorizzati ad un passo dall’unico stabilimento balneare provvisto di concessione, inaugurato il 27 luglio scorso.

Oltre un centinaio i “pezzi” sequestrati, due le persone segnalate all’autorità giudiziaria.

Un ripristino della legalità davvero singolare, quello voluto dall’Amministrazione Comunale con l’ausilio della Guardia Costiera.

Non tanto per la legittimità dell’intervento (che nessuno mette in discussione) ma per la sua tempistica, visto che siamo ormai agli sgoccioli della stagione estiva.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO UFFICIALE DIRAMATO DAL COMUNE ALLE 17.57 DI OGGI 

Mostrare i muscoli a cose fatte o solo per punire chi ha utilizzato un regolare permesso di noleggio quindici giorni oltre la sua scadenza naturale, rasenta davvero il ridicolo.

A maggior ragione, se lo si fa su un tratto di costa che lo stesso Municipio non è riuscito a valorizzare per intero solo grazie a guazzabugli burocratici, alcuni dei quali finiti sotto la lente di ingrandimento della giustizia amministrativa.

Commenti