E’ quella che vedete in copertina la banconota che gli alunni della 1^B del plesso “Marconi” del primo circolo didattico hanno realizzato vincendo, per la categoria “scuola primaria” delle regioni del Sud Italia,  il concorso “Inventiamo una  banconota”, indetto dalla Banca d’Italia e dal Ministero per l’Istruzione.

Un disegno che rappresenta il futuro rubato ai bambini dalla malavita che seppellisce rifiuti tossici là dove viene coltivata la frutta che mangiamo.

Le insegnanti referenti del progetto

Dopo la premiazione ufficiale del 27 marzo scorso presso la sede regionale della Banca d’Italia, stamattina i 23 bimbi autori del lavoro (Bruno Amodeo, Vittorio Jorje Cespedes Mendoza, Giuseppe Stefano Di Vaio, Kassilyn Gomes Do Rosario, Luca Figlioli, Giorgia Giglio, Claudia Grieco, Andrea Iervolino, Aurora Liardo, Chiara Lomato, Luigi Javier Lucignano, Antonio Eros Lucisano, Arianna Magnetta, Giada Nicole Manzo, Alessandro Masullo, Samira Nikolova, Cristal Panunzio, Sara Riccio, Noemi Serao, Viola Toriello, Alessandro Varvella, Andrea Vollero e Manuel Vollero)  accompagnati dal dirigente scolastico reggente uscente Filippo Monaco e dalle insegnanti Giovanna Di Francia, Carolina Monaco, Antonella Ianniello e Felicia Scotto di Minico, sono stati premiati dal sindaco Enzo Figliolia e dall’assessore all’istruzione Anna Maria Attore nei locali di Palazzo Migliaresi al rione Terra.

A questi bambini, Il nostro Comune ha voluto riconoscere il loro impegno e la loro bravura – scrive sulla sua pagina Facebook il sindaco Figliolia –  Sono cittadini così piccoli a seminare bene per la società di domani. E lo dimostrano col disegno di questa banconota, che rappresenta una denuncia della terra dei fuochi e di come gli affaristi per denaro abbiano ucciso la natura”.

I VIDEO DELLA PREMIAZIONE AL COMUNE COL SINDACO FIGLIOLIA

 

Commenti